La web tax in Italia e le regole della moderazione di Facebook. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo lunedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

facebook

Foto di Christopher via Flickr

DALL'ITALIA

    

Il cda della Rai boccia il piano news di Campo Dall’Orto. Il piano editoriale per la riforma delle news proposto dal direttore generale della Rai è stato bocciato dal Consiglio di amministrazione. Cinque i voti contrari, quelli della presidente Monica Maggioni e dei consiglieri Arturo Diaconale, Franco Siddi, Rita Borioni, Giancarlo Mazzuca. A favore ha votato Guelfo Guelfi, mentre Carlo Freccero e Marco Fortis si sono astenuti.


L’Ue promuove l’Italia con riserva. La Commissione europea ha dato il via libera al Piano nazionale di riforma contenuto nel Def e alla manovra correttiva sui conti del 2017. Per il 2018 l’Italia dovrà sia “rafforzare la ripresa” sia assicurare la sostenibilità dei conti.


Via libera della Commissione Bilancio della Camera alla web tax transitoria.


Domani l’incontro Gentiloni-Trump. Il presidente americano – che incontrerà anche Papa Francesco – è in visita a Roma in vista del G7 di Taormina.


Delitto di mafia a Palermo. Il boss Giuseppe Dainotti sarebbe stato affiancato da due killer che gli avrebbero sparato.


E’ morto Nicky Hayden. Il pilota statunitense di Superbike, 36 anni, è deceduto all’Ospedale Bufalini di Cesena, dov’era arrivato in mercoledì scorso dopo un incidente in bicicletta a Misano.


Borsa di Milano. FtseMib -1,1 per cento. Differenziale tra Btp e Bund a 173 punti. L’euro chiude in rialzo al 1,1 sul dollaro.

    

DAL MONDO

    

L’Iran non abbandonerà il suo programma missilistico. Lo ha detto il presidente neoeletto Hassan Rohani ieri, un giorno dopo che Donald Trump ha accusato Teheran di alimentare “il fuoco del terrore e del conflitto settario”. Rohani ha anche dileggiato l’accordo tra Washington e Riad per la vendita di 110 miliardi di dollari in armi. Da Tel Aviv, Trump ha criticato di nuovo il deal nucleare stretto dall’Amministrazione Obama.


Flynn contro il Senato americano. L’ex consigliere per la Sicurezza nazionale di Trump ha annunciato che si appellerà al Quinto emendamento della Costituzione e non rispetterà la citazione legale attraverso la quale la commissione Intelligence del Senato ha richiesto la consegna di documenti riservato sui suoi rapporti con la Russia.


Ford rimpiazza il suo ceo. Mark Fields sarà sostituito da Jim Hackett, assunto l’anno scorso come capo del settore dell’auto che si guida da sola. Fields è stato rimosso per il calo costante dei profitti negli ultimi anni.


Ronde contro i gay in Indonesia. 141 persone sono state arrestate dalla polizia per aver tenuto una “festa gay”.


Svelate le regole della moderazione di Facebook. Il Guardian ha ottenuto una serie di documenti riservati che elenca le regole, spesso contraddittorie, in base alle quali il social network cancella i contenuti violenti, osceni o offensivi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi