Il pm di Trapani ridimensiona le accuse di Zuccaro sulle Ong

"Escludo che i finanziamenti ricevuti dalle Ong possano essere di origine illecita", ha detto Ambrogio Cartosio davanti alla Commissione difesa del Senato

Il pm di Trapani ridimensiona le accuse di Zuccaro sulle Ong

Foto LaPresse

"Allo stato delle nostre acquisizioni, escludo che i finanziamenti ricevuti dalle Ong possano essere di origine illecita. Ed escludo anche che gli interventi delle stesse Ong abbiano finalità diverse da quelle umanitarie". Il procuratore facente funzioni di Trapani, Ambrogio Cartosio, questa mattina ha informato la Commissione difesa del Senato sullo stato dell'inchiesta aperta dalla sua procura sull'ipotesi di reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

 

Il procuratore, che più di una volta ha fatto valere il segreto istruttorio sul contenuto della sua indagine, ha ammesso che "alla Procura di Trapani risulta che in qualche caso navi delle Ong hanno effettuato operazioni di soccorso senza informare la centrale della Guardia costiera" e proprio per questo motivo è stata aperta l'inchiesta sull'ipotesi di reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina che però non "coinvolge le Ong come tali ma persone fisiche delle Ong".

 

"Allo stato alla Procura non emergono reati di competenza della Direzione distrettuale antimafia. A nostro avviso è da escludere assolutamente che comportamenti presuntivamente costituenti reato possano essere contestati in un contesto associativo italiano", ha aggiunto Cartosio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi