Il dl sulle “toghe politiche” e le accuse di Washington a Mosca. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo giovedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

Il dl sulle “toghe politiche” e le accuse di Washington a Mosca. Le notizie del giorno in breve

DALL'ITALIA

 

La presidenza della Camera ha sospeso 29 deputati grillini per 15 giorni. Il 22 marzo tentarono di fare irruzione nell’ufficio di presidenza mentre si stavano votando le delibere sulle pensioni dei parlamentari. Altri 23 deputati del M5s sono stati invece sanzionati in maniera minore per aver inscenato una protesta nell’Aula. Il giorno in cui si voterà sul testamento biologico (4 aprile) tutti i deputati sospesi potranno partecipare al voto, per esplicita richiesta del gruppo M5s alla Camera.

“Non serve più incazzarsi”, ha scritto Beppe Grillo sul suo blog. “E' ora di immaginare il futuro ed essere propositivi. Il Movimento 5 stelle è pronto a prendere l‘'’onere di governare” ha aggiunto.

 


  

Approvato il dl sulle “toghe politiche” alla Camera. Gli ex parlamentari che tornano a fare i magistrati dovranno cambiare sede e svolgere solo funzioni giudicanti collegiali, astenendosi per tre anni da quelle inquirenti e direttive.

   


 

“Industria 4.0 è il primo vero piano industriale degli ultimi vent’anni”, ha detto Marco Gay, presidente dei Giovani di Confindustria. “Il governo acceleri sulla banda larga per creare posti di lavoro”.

 


 

Reintegrati i voucher per le baby sitter. L’Inps aveva chiesto di mantenere questo buono-lavoro, normato da un’altra legge, e il ministero del lavoro ha dato l’assenso.

  


 

Borsa di Milano. FtseMib +0,45 per cento. Differenziale Btp-Bund a 182 punti. L’euro chiude in calo a 1,07 sul dollaro.

 


 
 
DAL MONDO
    
La Russia ha cercato di manomettere le nostre elezioni”, ha detto il senatore democratico Mark Warner aprendo i lavori della Commissione intelligence del Senato americano, che indaga sul “Russiagate”. Warner ha detto che Mosca ha agito attraverso un’intensa campagna sui social media per creare fake news su Hillary Clinton fatte circolare negli stati americani fondamentali per l’elezione del presidente.

E’ stata arrestata una dirigente del dipartimento di stato americano: avrebbe passato informazioni ai servizi segreti cinesi sulla politica commerciale di Washington nei confronti di Pechino dietro pagamento di decine di migliaia di dollari.
 

 
 
Esautorato il Parlamento venezuelano da parte dell’Alta Corte, perché aveva messo in stato di accusa il presidente Maduro. All’Assemblea nazionale l’opposizione ha la maggioranza assoluta dei seggi ma i suoi poteri, ora, sono completamente nelle mani del presidente chavista.
 
 

 

“Non permetteremo cherry-picking”,ha detto Manfred Weber, presidente del Ppe, riferendosi alle negoziazioni per la Brexit. Le priorità, nelle discussioni, devono essere “i diritti dei cittadini Ue residenti nel Regno Unito e gli obblighi finanziari di Londra verso Bruxelles”.

L’agenzia di assicurazioni britannica Loyd’s of London ha annunciato che aprirà un ufficio sussidiario a Bruxelles come conseguenza della Brexit.
 

 

La Malesia ha riconsegnato il corpo di Kim Jong-nam alla Corea del nord.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi