Il fondo di Uber per i taxisti e l'appello di Erdogan a fare figli. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo venerdì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

 

Taxi, biblioteche, ambulanti. Quando il servizio pubblico diventa arma di ricatto in mano alle minoranze organizzate

DALL'ITALIA

 

Cancellato il 40 per cento dei voli Alitalia di lunedì 20 marzo a causa dello sciopero dei controllori di volo. Il piano industriale approvato dal Cda, infatti, non ha incontrato il favore dei sindacati, che hanno già proclamato anche un altro sciopero, previsto per il 5 aprile. Il business plan contestato prevede 2.037 esuberi del personale di terra e circa 500 assunzioni per quanto riguarda il personale navigante.



Via libera all’abolizione dei voucher da parte del Consiglio dei ministri. “Useremo le prossime settimane per rispondere a un’esigenza che certamente l’eliminazione dei voucher non risolve, per una regolazione seria del lavoro saltuario e occasionale”, ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.



“Vaccinate i vostri figli”, ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, commentando l’aumento vertiginoso di casi di morbillo. “Non bisogna credere alle bufale: non c’è nessuna relazione tra vaccino e autismo. Lo dice la scienza”.



Uber è disposto a compensare i tassisti contribuendo a un fondo che indennizzi il deprezzamento delle licenze di taxi, a patto che il mercato venga liberalizzato come suggerito dall’Antitrust. Lo ha detto Carlo Tursi, capo di Uber Italia.



Borsa di Milano. FtseMib –0,09 per cento. Differenziale Btp–Bund a 192 punti. L’euro chiude in calo a 1,07 sul dollaro.

 
DAL MONDO

 
Incontro tra Merkel e Trump su Nato e commercio. Il presidente americano ha ricevuto la cancelliera tedesca alla Casa Bianca, in un incontro cordiale ma pieno di tensioni sottotraccia, in cui Trump ha evitato due volte di dare la mano alla sua controparte. Merkel ha difeso il ruolo di Nato e globalizzazione, Trump ha parlato della necessità che gli alleati paghino la loro quota dei costi per la Difesa.



Patto tra Ue e stati dell’Africa del nord per fronteggiare la crisi in Libia, cooperando sulla gestione dei migranti. E’ quanto discuteranno domenica, a Roma, i ministri dell’Interno di Italia, Austria, Francia, Malta, Germania, Slovenia, Svizzera, Algeria, Tunisia e Libia insieme al commissario Ue Dimitris Avramopoulos.



Israele ha bombardato la Siria, che ha risposto lanciando diversi missili da terra. Israele nega che i suoi aerei siano stati colpiti dai missili, mentre la Siria sostiene di averne danneggiati due.



Erdogan si appella ai turchi in Ue: “Non fate tre figli, ma cinque. Voi siete il futuro dell’Europa”, ha detto il presidente turco durante un comizio referendario.



Fukushima è in parte colpa del governo giapponese, che non avrebbe ordinato la messa in sicurezza preventiva della centrale nucleare di Tepco. Lo ha stabilito il tribunale di Maebashi, a nord di Tokyo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi