L'assegno per i figli a carico e la liberazione di Mubarak. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo lunedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

L'assegno universale per i figli a carico e la liberazione di Mubarak. Le notizie del giorno, in breve

Una sostenitrice dell'ex presidente egiziano Hosni Mubarak (foto LaPresse)

DALL'ITALIA

 

La produzione industriale diminuisce del 2,3 per cento su base mensile. L’indice destagionalizzato dell’Istat mostra infatti un rallentamento rispetto a dicembre 2016, mentre in rapporto alla media del trimestre si registra un lieve aumento dello 0,5 per cento. Si è assistito invece a un aumento marcato nel comparto dell’energia, il cui indice di crescita corretto per gli effetti del calendario registra un +14,4 per cento.



Verso un assegno universale per i figli a carico. La Commissione Finanze del Senato ha infatti ripreso in esame il ddl Lepri, che ricomprende in un unico bonus le varie misure di sostegno alla famiglia oggi vigenti. Costerebbe 4 miliardi più i 19 degli altri assegni che assorbirebbe.



Roberto Napoletano si è autosospeso dalla direzione del Sole 24 Ore. Il Cda, riunitosi ieri, ha preso atto della situazione, affidando a Guido Gentili la direzione ad interim del quotidiano.



Adozione per coppia di lesbiche a Roma riconosciuta dal Tribunale civile. La coppia di donne ha avuto una figlia attraverso la fecondazione eterologa.


Borsa di Milano. FtseMib +0,25 per cento. Differenziale Btp–Bund a 189 punti. L’euro chiude in calo a 1,07 sul dollaro.

 
DAL MONDO

 
Nicola Sturgeon chiede un nuovo referendum per l’indipendenza della Scozia dal Regno Unito. Il “primo ministro” scozzese ha dichiarato che il suo popolo deve avere l’opportunità di scegliere “tra subire una hard Brexit e diventare un paese indipendente”. La proposta deve essere votata dal Parlamento di Edimburgo.



Donald Tusk convocato dai procuratori di Varsavia. Il presidente del Consiglio europeo sarà sentito in merito ad un processo su un presunto accordo tra servizi segreti russi e polacchi stipulato nel 2010, quando era premier della Polonia.



L’Australia vuole il vaccino obbligatorio per i bambini che accedono a scuole materne e ludoteche. Malcolm Turnbull, il primo ministro, ha annunciato di voler estendere a livello federale la legge già vigente in alcuni stati australiani.


Hosni Mubarak sarà liberato dopo una detenzione di sei anni in un ospedale militare. L’ex dittatore egiziano è stato prosciolto dall’accusa di aver fatto uccidere diversi manifestanti alle rivolte del 2011.



Intel compra Mobileye per 15,3 miliardi di dollari. La società americana vuole diventare leader nel settore delle macchine auto-guidanti sfruttando le tecnologie di sensori della israeliana Mobileye.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi