I ddl su sicurezza e migranti e l'alleanza di Trump e Abe. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo mercoledì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

 

trump abe

Shinzo Abe con Donald Trump (foto LaPresse)

La Farnesina è stata vittima di un attacco hacker per quattro mesi nel 2016, quando Paolo Gentiloni era ministro degli Esteri. A rivelarlo, il quotidiano inglese Guardian. Dietro l’attacco ci sarebbe la Russia, che però ha negato ogni coinvolgimento: “Non ci sono prove”. Una fonte del governo italiano avrebbe confermato l’indiscrezione rimbalzata da Londra, aggiungendo però che nessuna informazione sensibile sarebbe stata carpita.

“Il vertice di Roma sia un nuovo inizio: serve un’Europa in cui riconoscersi”, ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella intervenendo a Madrid al vertice Cotec.


“La riserva su Berdini non è sciolta”, ha detto il sindaco di Roma, Virginia Raggi, parlando a margine delle celebrazioni in Campidoglio nella Giorno del ricordo per le vittime delle foibe.


Varati i ddl su sicurezza e migranti. “L’obiettivo strategico non è chiudere le nostre porte ma trasformare sempre più i flussi migratori da fenomeno irregolare a fenomeno regolare, in cui non si mette a rischio la vita ma si arriva in modo sicuro nei nostri paesi e in maniera controllata”, ha detto il premier Gentiloni.


La produzione industriale è aumentata a dicembre del 6,6 per cento, riporta l’Istat. Nel 2016 è cresciuta dell’1,6 per cento.


Borsa di Milano. FtseMib -0,4 per cento. Differenziale Btp-Bund a 193 punti. L’euro chiude in ribasso a 1,06 sul dollaro.

DAL MONDO

 
Trump rinnova l’alleanza con il giapponese Abe. I due leader hanno ripreso la tradizione della “diplomazia del golf”, e Trump ha detto in conferenza stampa che l’alleanza tra Washington e Tokyo è “a lungo termine”.

Nella sua prima telefonata ufficiale con il presidente cinese Xi Jinping, Trump ha detto che onorerà il principio geopolitico dell’“Unica Cina”.


Accordo sul piano di salvataggio alla Grecia. I creditori europei e il Fondo monetario internazionale hanno raggiunto un accordo per presentare una posizione comune alla Grecia sulla nuova tranche di aiuti del terzo piano di salvataggio in cambio di riforme e tagli alla spesa. I creditori chiederanno alla Grecia nuove misure per 1,8 miliardi di euro fino al 2018 e altri 1,8 miliardi dopo il 2018.


Nuovi arresti per terrorismo in Francia. Secondo la polizia, tre uomini e una ragazza di 16 anni sono stati trovati con materiale per la produzione di bombe a Montpellier. Gli arrestati erano vicini all’Isis e l’attacco era “imminente”.


Erdogan approva la legge costituzionale che garantisce alla carica di presidente da lui ricoperta più ampi poteri. La riforma sarà sottoposta a referendum intorno alla metà di aprile.


Si dimette uno dei governatori della Fed. Le dimissioni di Fred Tarullo, esperto di regolamentazioni finanziarie, aprono spazio per una nomina di Trump.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi