Oltre il terremoto, il maltempo. In Abruzzo esonda anche il fiume Pescara. Le FOTO

Secondo la Protezione civile sarebbero trecentomila le persone senza elettricità, e cinquemila quelle senz'acqua corrente

La neve in quota, le nuove scosse di terremoto e l'esondazione del fiume Pescara, che ha allagato molti quartieri del capoluogo abruzzese stanno creando notevoli problemi in regione. Secondo la Protezione civile sarebbero trecentomila le persone senza elettricità, e cinquemila quelle senz'acqua corrente. E le previsioni dei prossimi giorni potrebbero peggiorare la situazione. 

"Le previsioni meteo - ha detto il sindaco di Pescara Marco Alessandrini - non sono incoraggianti e con l'esondazione del fiume in corso è difficile pensare che domani possano riaprire le scuole. Lavoreremo affinché ciò accada lunedì. Faremo tutte le verifiche necessarie degli istituti, anche considerando le scosse di terremoto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi