Amri a Milano e la scatola nera dell'aereo russo precipitato nel Mar Nero. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo martedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

Amri

Amri inquadrato dalle telecamere nella Stazione Centrale di Milano

DALL'ITALIA

Venti miliardi per Mps sono sufficienti, dicono fonti Mef. Al termine dell’operazione di ricapitalizzazione del Monte Paschi per 8,8 miliardi di euro, richiesta dalla Bce, il ministero dell'Economia dovrebbe avere una quota di capitale di circa il 70 per cento della banca senese. Fonti del Mef hanno fatto sapere che “il perimetro del fondo per le crisi bancarie istituito con il decreto salva-risparmi è ampiamente sufficiente a far fronte alle esigenze di intervento che dovessero emergere dalle situazioni attualmente sotto osservazione dalle istituzioni”.


L’immagine di Anis Amri alla Stazione centrale di Milano è stata diffusa ieri dalla polizia. Le telecamere hanno ripreso l’attentatore il 23 dicembre, tre ore prima che fosse ucciso a Sesto San Giovanni.


Domani si riunisce il Cdm per varare il decreto Milleproroghe e per decidere sulle nomine dei sottosegretari dell’esecutivo Gentiloni, in attesa della nuova legge elettorale per le elezioni anticipate.

Il capogruppo del Pd in Senato, Luigi Zanda, ha ribadito in un’intervista a Repubblica il sostegno del partito al Mattarellum: “Il proporzionale è del tutto da evitare”. Proteste da Forza Italia.


Luca Lotti è stato sentito dai pm della procura di Roma per la vicenda degli appalti Consip. Era stato lo stesso ministro dello Sport a sollecitare l'interrogatorio dopo aver saputo dalla stampa dell’indagine a suo carico per rivelazione d’ufficio.


Borsa di Milano. FtseMib a +0,2 per cento. Differenziale tra Btp e Bund 165 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,04 sul dollaro.

DAL MONDO

Arrivata in Russia la prima scatola nera del volo tu-154 precipitato domenica sul mar Nero. Gli inquirenti hanno quasi escluso l’ipotesi di un attentato, mentre si indaga sull’errore umano o tecnico. Sono stati ritrovati dodici corpi (le vittime sono 92) ed è stata localizzata anche la seconda scatola nera.


Nuove tensioni tra Israele e Stati Uniti. Il governo Netanyahu annuncia “la riduzione” dei legami diplomatici con i paesi che hanno votato per la risoluzione dell’Onu 2334. C’è molta preoccupazione per il discorso che il segretario di stato americano Kerry terrà in questi giorni sulla questione israelo-palestinese.

Trump nomina Thomas Bossert come consigliere in materia di sicurezza, controterrorismo e cybersecurity. Il presidente americano ha “elevato” il ruolo del consigliere che è ora parificato a quello del consiglire per la Sicurezza nazionale, Michael Flynn. Bossert aveva lavorato nell’Amministrazione Bush jr.


Cristina Kirchner accusata di corruzione. L’ex presidente dell’Argentina è accusata di associazione illecita e amministrazione fraudolenta all’interno di un appalto dato a un businessman vicino alla famiglia Kirchner.


Boom di iscrizioni ai partiti in Francia. Il Figaro registra una crescita inedita delle iscrizioni alle liste elettorali in vista delle presidenziali del 2017.

Il sindaco di Baucaire, del Front national, ha deciso di dedicare una “Rue de Brexit” “per rendere omaggio alla decisione del popolo britannico”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi