Reato di pioggia, no grazie

L’alluvione di Genova, la condanna della Vincenzi, le anomalie

alluvione genova

I danni provocati dall'alluvione di Genova (foto LaPresse)

Per l’alluvione che colpì Genova cinque anni fa con effetti disastrosi sono stati condannati per omicidio e disastro colposo Marta Vincenzi, allora sindaco, e altri responsabili dell’amministrazione cittadina. Nella gestione dell’emergenza sono stati commessi errori, che col senno di poi appaiono fatali, come il non aver chiuso tempestivamente le scuole. Dalla constatazione di fenomeni di inefficienza alla responsabilità penale di strage, però, ce ne corre. Si ha la sensazione che con condanne di questo genere si voglia dare una soddisfazione al dolore e alla rabbia di chi ha subìto danni e lutti, indipendentemente dall’accertamento oggettivo di responsabilità reali.

Più infrastrutture e meno ecologismo per arginare i danni da terremoto

Occorrerebbero 100 miliardi per un piano di adeguamento sismico delle abitazioni italiane. Le finanze pubbliche non dispongono di questa cifra, ma l'abitudine a dire sempre no per "esigenze ambientali" ha procurato sprechi e ritardi. Idee per cambiare.

Si fece lo stesso quando si condannarono i geologi che non avevano previsto i terremoti, condanna poi finita giustamente nel nulla. Un’amministrazione che non dà buona prova nell’affrontare un’emergenza merita un giudizio politico negativo, che spetta ai cittadini, non una vendetta giudiziaria basata su un principio di responsabilità oggettiva esteso fino all’inverosimile e che quindi risulta irrazionale e ingiusta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • renzoslabar

    renzoslabar

    29 Novembre 2016 - 21:09

    Ho capito! Colpa dei morti che non sono riusciti a spodestare prima il sindaco. Al sindaco fanno capo responsabilità civili e penali. Avete capito? Civili e penali! Penalmente rilevante la gestione dell'emergenza? Quindi si valuti il reato e ciò è demandato alla magistratura. La magistratura è deviata? Colpa dei governi e del parlamento.

    Report

    Rispondi

  • luciano_avogadri

    29 Novembre 2016 - 06:06

    In verità sto aspettando che da un giorno all'altro venga trascinato in Tribunale anche il Padreterno. In fondo, molti ritengono che ci sia Lui, dietro a tutto.

    Report

    Rispondi

  • ggennaro@alice.it

    ggennaro

    29 Novembre 2016 - 06:06

    La sentenza di condanna sulla Vincenzi, sindaco di Genova, fa parte di quelle esagerazioni che, a tamburo battente, vogliono dare soddisfazione al dramma vissuto dai famigliari di quei ragazzi che sono stati travolti dall' acqua. Comprendo la sete di giustizia dei parenti. Sono convinto che questo tipo di sentenze punitive per omicidio colposo, sono date sol perché il giudice che le emette sa già che ci sarà un successivo giudice che in appello le smonterà. Cerco di ragionare cinicamente, lo ammetto. Sembra un gioco delle parti. Quante volte in Italia abbiamo assistito ad una sentenza punitiva in primo grado e assoluzione in appello?

    Report

    Rispondi

  • luciano_avogadri

    29 Novembre 2016 - 06:06

    In verità sto aspettando che da un giorno all'altro venga trascinato in Tribunale anche il Padreterno. In fondo, molti ritengono che ci sia Lui, dietro a tutto.

    Report

    Rispondi

Servizi