Sabato c'è la colletta alimentare. Perché è importante partecipare

Raccoglierà generi alimentari per le persone bisognose. Lo scorso anno ha raccolto donazioni da parte di 5 milioni e mezzo di persone

Sabato c'è la colletta alimentare. Perché è importante partecipare

Sabato 26 novembre, 140mila volontari parteciperanno e contribuiranno alla ventesima edizione della Colletta Alimentare. L’iniziativa, che si svolgerà in tutta Italia e raccoglierà generi alimentari di prima necessità per le persone bisognose, lo scorso anno ha raccolto donazioni da parte di 5 milioni e mezzo di persone.

 

  
“Questo ci aiuta a capire che anche noi siamo capaci di fare del bene, non siamo definiti come giudizio ultimo dal male che abbiamo commesso” ha detto uno delle centinaia di detenuti delle ventiquattro carceri che hanno partecipato alla Colletta.

 

  

Un gesto collettivo di altruismo e generosità che in tutte le città unisce molteplici etnie e nazionalità. E oltre a loro, migliaia di studenti, casalinghe, pensionati, lavoratori di ogni età e ceto sociale, che lottano ogni giorno contro le spreco alimentare e che, questo sabato in particolare, saranno davanti a 12mila supermercati per raccogliere cibo da donare a 8.100 strutture caritative e a più di un milione e mezzo di persone bisognose. Il Presidente Mattarella ha espressamente elogiato la solidarietà italiana, ricevendo al Quirinale una delegazione del Banco Alimentare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi