Firenze, esplosione in una villetta: morta la madre, il marito e le due figlie gravi in ospedale

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, c'è una fuga di gas all'origine dell'esplosione.

Firenze, esplosione in una villetta: morta la madre, il marito e le due figlie gravi in ospedale

Foto LaPresse

È di un morto e tre feriti il bilancio di una forte esplosione avvenuta ieri sera, intorno alle 20.30, all'interno di una villetta a Bagno a Ripoli (Firenze). La casa della frazione Le Nutrici era abitata da una famiglia: la madre è stata ritrovata morta alle 4 del mattino, mentre le due figlie di 7 e 10 anni e il marito sono tuttora ricoverati in ospedale. Nessuno dei tre sarebbe in pericolo di vita, ma le gravi ustioni rimediate dall'uomo, ricoverato in rianimazione al Careggi, preoccupano i medici. Le bambine, specie la più piccola, hanno ustioni su tutto il corpo. Adesso sono ricoverate all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

 

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, c'è una fuga di gas all'origine dell'esplosione. Il padre e una bimba sono stati estratti dalle squadre dei vigili del fuoco poco dopo il disastro, mentre l'altra sarebbe uscita da sola dalle macerie. Sul posto hanno lavorato tutta la notte anche i nuclei cinofili, uomini della protezione civile e le unità Usar tam medium arrivate da Firenze e da Pisa: si tratta di specialisti per la ricerca di persone sepolte dalle macerie. “I soccorsi sono stati immediati, ma è come se ci fosse stato un terremoto”, ha detto ai giornalisti il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi