Padre soffoca e uccide la figlia di tre mesi: è affetto dalla sindrome di Munchausen, ecco cos'è

Si tratterebbe del primo caso in Italia di omicidio commesso da un genitore affetto da questa patologia che prende il nome dal barone von Munchausen, militare tedesco del diciottesimo secolo diventato celebre per i suoi racconti inverosimili.
Padre soffoca e uccide la figlia di tre mesi: è affetto dalla sindrome di Munchausen, ecco cos'è

Le avventure del barone di Munchausen, film del 1988 diretto da Terry Gilliam

La notte tra il 12 e il 13 febbraio scorsi ha ucciso la figlia di tre mesi ricoverata in ospedale soffocandola: per questo i carabinieri hanno arrestato Giuseppe Difonzo, 29enne di Altamura. Secondo i militari, coordinati dal pm della procura di Bari Simona Filoni, l'uomo, già detenuto per violenza sessuale nei confronti di una minorenne figlia di amici di famiglia, avrebbe più volte tentato di soffocare la piccola provocando continui ricoveri.

 

Per gli inquirenti, come si legge in una nota della procura, il 29enne è arrivato a tanto perché affetto dalla sindrome di Munchausen. Si tratterebbe del primo caso in Italia di omicidio commesso da un genitore affetto da questa patologia, che porta a simulare o a provocare malattie nei figli per attirare l'attenzione su di sé; in alcune occasioni, addirittura, padri o madri somministrano ai figli farmaci mai prescritti dai medici. Tutto per un desiderio inconscio di “realizzare” un dramma personale, assumendo per interposta persona il ruolo di malato.

 

È così che il pediatra inglese Roy Meadow, uno dei primi a identificare la malattia psichiatrica nel 1997, descrive la “sindrome di Munchausen per procura”, chiamata in questo modo proprio perché madri o padri proiettano dei sintomi immaginari sui loro bambini. Per questo la patologia è difficilmente riconoscibile: di solito i genitori che ne sono affetti si dimostrano particolarmente attenti e premurosi con i figli. I medici vengono dunque tratti in inganno e non riescono a segnalare in tempo casi sospetti alle forze dell'ordine. La sindrome prende il nome dal barone von Munchausen, militare tedesco del diciottesimo secolo diventato celebre per i suoi racconti inverosimili. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi