E' morto Luciano Rispoli

Presentatore, giornalista, conduttore radiofonico, era considerato “il signore della tv” per i suoi modi sempre garbati. Aveva 84 anni.
E' morto Luciano Rispoli

Luciano Rispoli (foto LaPresse)

È morto all’età di 84 anni Luciano Rispoli. Presentatore, giornalista, conduttore radiofonico, era considerato “il signore della tv” per i suoi modi sempre garbati. A darne notizia sul suo profilo Facebook lo scrittore Mariano Sabatini, a lungo suo collaboratore, che lo definisce “un padre professionale”. Nato a Reggio Calabria, è diventato un volto storico della Rai, dove ha condotto, tra gli altri, L'ospite delle due, Pomeridiana, Il gioco dei mestieri, Intervista con la scienza e Pranzo in TV. Negli anni Novanta ha avuto nuovo successo con il talk show pomeridiano Tappeto Volante.

 

A Luciano Rispoli si deve anche la crescita del varietà di Radio Rai: è grazie a lui che nascono Bandiera gialla (di cui inventò il titolo) con Renzo Arbore e Gianni Boncompagni, e Chiamate Roma 3131. Tra i suoi tanti meriti, anche quello di aver scoperto personaggi come Maurizio Costanzo, Paolo Villaggio, Raffaella Carrà, Paolo Limiti e Rita Forte.

 

Da tempo Luciano Rispoli era malato di cuore. Nel 2012 fu lui stesso a parlarne a Vanity Fair: “Mi hanno messo il pacemaker e non andava mai bene: a volte i battiti cardiaci erano troppi, a volte troppo pochi. C’era solo un momento in cui la frequenza era perfetta: quando il tecnico abbassava il braccio, la spia sulla telecamera si accendeva e io ero in onda". Del resto “la tv è stata la sua vita, era pieno di idee ed entusiasmo”, dice Mariano Sabatini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi