Il braccio destro di Farage, Woolfe, ricoverato dopo una rissa durante una riunione dell'Ukip

Il giovane membro del partito indipendentista britannico aveva avuto un malore dopo essere stato colpito da un pugno nel corso di un meeting al Parlamento europeo di Strasburgo. Ora sta meglio ma per il partito ha solo avuto due attacchi epilettici

Il braccio destro di Farage, Woolfe, ricoverato dopo una rissa durante una riunione dell'Ukip

Steven Woolfe (foto LaPresse)

(Articolo aggiornato alle 16:24 di giovedì 6 ottobre). L'astro nascente dell'Ukip, Steven Woolfe, è stato colpito da un malore al Parlamento europeo di Strasburgo dopo un alterco con altri membri del suo partito nel corso di una riunione. Ora è ricoverato in ospedale e, secondo il portavoce dell'Ukip, è fuori pericolo dopo che le sue condizioni di salute erano state giudicate preoccupanti. L'incontro tra i rappresentanti del partito indipendentista era stato convocato per discutere del vuoto di leadership dopo le dimissioni questa settimana di Diane James. Nelle ultime ore circolavano anche voci insistenti su una sua imminente defezione dal partito per unirsi ai conservatori.

 

Secondo le testimonianze di chi partecipava alla riunione, Woolfe avrebbe avuto un litigio molto acceso con i colleghi, per poi invitare un altro membro del partito a proseguire la discussione al di fuori della riunione. E' a quel punto che qualcuno – non si sa chi, ma verosimilmente si tratta del compagno di partito, Mike Hookem – avrebbe sferrato un pugno contro il giovane membro dell'Ukip. Poco prima di perdere i sensi, Woolfe avrebbe detto ai colleghi di non sentirsi troppo bene, senza specificare cosa fosse successo.

 

 

"Sono profondamente addolorato nel comunicare che stamattina, dopo un alterco nel corso di una riunione del partito, Steven Woolfe ha perso i sensi ed è stato trasportato in ospedale. Le sue condizioni sono gravi", ha detto Nigel Farage, molto legato a Woolfe. La polizia di Strasburgo ha dichiarato di non essere stata chiamata per intervenire al Parlamento europeo e che al momento non è stata avviata alcuna indagine.

 

In realtà, secondo un comunicato del portavoce dell'Ukip, Hermann Kelly, l'alterco non ha influito sulle condizioni di salute di Woolfe. "Non c'è stata alcuna perdita di sangue dalla testa secondo i test compiuti in ospedale. Steven ha avuto due attacchi epilettici". Lo stesso Woolfe ha diffuso un comunicato in cui dice di stare bene "più felice e in salute che mai", ma che resterà ricoverato ancora una notte per precauzione.

 

Secondo altri membri dell'Ukip, Woolfe, Farage e altri avrebbero incontrato prima della riunione Diane James, che ha lasciato la carica di segretario dopo appena 18 giorni dalla sua elezione. Mercoledì, Woolfe aveva annunciato di voler presentare la sua candidatura alla guida del partito. Dopo le dimissioni di Farage da leader dell’Ukip, la candidatura di Woolfe fu rifiutata perché presentata 17 minuti oltre l'orario di scadenza previsto.

 

Dopo alcune sue dichiarazioni di apprezzamento verso Theresa May, alcune indiscrezioni di stampa ipotizzavano una presunta volontà di Woolfe di passare tra le fila dei conservatori. "Sono entusiasta dall'inizio del mandato di Theresa May", aveva detto riferendosi alle prime misure post Brexit intraprese dal governo sulla mobilità sociale e sui test di lingua per gli studenti stranieri. "Tuttavia, dopo aver sentito il discorso del primo ministro domenica, sono arrivato alla conclusione che solo un Ukip forte potrà garantire che la Brexit sia raggiunta in pieno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi