Le polemiche nel M5s e le nuove stime economiche della Bce. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo giovedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni.
Le polemiche nel M5s e le nuove stime economiche della Bce. Le notizie del giorno, in breve
DALL'ITALIA

Ancora dimissioni e polemiche nel Movimento 5 Stelle di Roma. Il mini direttorio del M5s a Roma si è sciolto giovedì, dopo che i suoi membri hanno rassegnato le dimissioni. “Il nostro compito non è più necessario”, hanno detto. Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha intanto annunciato che non procederà con la nomina di Raffaele De Dominicis come assessore al Bilancio, in quanto non possiede i requisiti previsti dal M5s per far parte della giunta. Secondo notizie d’agenzia De Dominicis sarebbe indagato dalla Procura di Roma per abuso d’ufficio. La maggioranza pentastellata ha fatto sapere di essere contraria allo svolgimento delle Olimpiadi a Roma.

 

Il Coni ha espresso stupore per le indiscrezioni sulla rinuncia alle Olimpiadi, confidando in un incontro con Raggi.

 


 

Espulso un imam marocchino. Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha annunciato l’espulsione del segretario della Comunità islamica di Treviso, che si era rifiutato di prestare giuramento di fedeltà alla Repubblica al momento di assumere la cittadinanza italiana.

 


 

Confermato il confronto Renzi-Anpi sul referendum costituzionale. L’incontro tra Matteo Renzi e Carlo Smuraglia si terrà alla festa del Pd di Bologna, il 15 settembre.

 


 

Si è dimesso Fabrizio Viola, ad di Mps negli ultimi quattro anni.

 


 

E’ morto lo storico Ennio Di Nolfo, professore emerito di Storia delle relazioni internazionali all’Università di Firenze. Di Nolfo, tra i massimi esperti del ramo, aveva 86 anni ed era malato da tempo.

 


 

Borsa di Milano. FtseMib +0,48 per cento. Differenziale tra Btp e Bund a 120 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,12 sul dollaro.

 

DAL MONDO

 

La Bce lascia inalterati i tassi e corregge le stime economiche. Il presidente della  Banca centrale europea, Mario Draghi, ha annunciato che i tassi di interesse della moneta unica rimarranno invariati. Draghi ha detto che il programma di quantitative easing continuerà almeno fino a marzo 2017. La Bce ha corretto le sue stime per la crescita, alzandole dello 0,1 per cento per il 2016 e abbassandole della stessa cifra nel 2017.

 


 

Stoltenberg in missione in Turchia. Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, è arrivato giovedì a Ankara per un serie di incontri ufficiali con il governo turco. Sempre giovedì ha incontrato il presidente Recep Tayyip Erdogan, e venerdì parlerà con il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu. La visita è incentrata sugli effetti del fallito colpo di stato nel paese e sull’operazione militare turca in corso in Siria.

 


 

Cancellate le elezioni in Palestina. La Corte suprema di Ramallah ha stabilito giovedì che il prossimo 8 ottobre non si svolgeranno le elezioni amministrative previste in Cisgiordania e Gaza. La Corte ha motivato la sua decisione con l’impossibilità di far svolgere il voto anche a Gerusalemme Est e con problemi nelle liste di candidati nella striscia di Gaza.

 


 

La Clinton attacca Trump sulla Russia. La candidata democratica alla presidenza degli Stati Uniti ha attaccato il rivale repubblicano Trump per gli apprezzamenti espressi nei confronti del presidente russo Vladimir Putin.

 

Una persona è morta nel corso di una sparatoria nel liceo di Alpine, in Texas. Un’altra persona è rimasta ferita.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi