Mattarella al Meeting di Rimini e l'ospedale bombardato a Damasco. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo venerdì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni.
Mattarella al Meeting di Rimini e l'ospedale bombardato a Damasco. Le notizie del giorno, in breve

Il presidente Sergio Mattarella alla cerimonia di inaugurazione della XXXVII edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli (foto LaPresse)

DALL'ITALIA

 

Mattarella al Meeting di Rimini per i 70 anni della repubblica. Il presidente della Repubblica ha inaugurato ieri il Meeting di Cl. Il capo dello stato ha detto che il dialogo e l’accoglienza sono ancora alla base del nostro paese. “Sono qui per incoraggiare tutti i giovani che sono disposti a mettersi in gioco per una speranza, per una passione, per una buona causa”, ha detto. Immediate le critiche del segretario della Lega, Matteo Salvini: “Mattarella preferisce preoccuparsi dei clandestini”, ha scritto Salvini su Facebook.

 


 

Migranti, 100.000 arrivi in Italia. Diffuse ieri le cifre dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni riferiti ai primi otto mesi del 2016. Gli arrivi via mare in Europa sarebbero stati di 266.026, di cui 162.015 in Grecia e 101.507 in Italia, un numero inferiore a quello registrato nello stesso periodo del 2015, ma con un numero di decessi superiore di circa 800 persone.

 


 

Espulso tunisino per terrorismo. Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha ordinato l’espulsione un tunisino di 26 anni che ha espresso simpatie jihadiste. L’uomo aveva precedenti penali per droga.

 

Il profilo Facebook del presidente dell’Ucoii e imam di Firenze, Izzedin Elzir, è stato bloccato dopo che aveva pubblicato una foto di sette suore, in tonaca e velo, sulla spiaggia, in polemica con la discussione sul cosiddetto burkini.

 


 

Mediaset ha depositato contro Vivendi un’atto di citazione per il dietrofront sul contratto vincolante dello scorso aprile, che prevedeva l’acquisizione di Premium da parte del gruppo di Bolloré.

 


 


“Roma è tornata a essere pulita”. Lo ha detto il capogruppo dei 5 stelle in Campidoglio, Paolo Ferrara, spiegando che gli obiettivi fissati dalla giunta per il 20 di agosto sono stati raggiunti.

 


 

Olimpiadi di Rio, argento italiano conquistato nel beach volley maschile nella finale contro il Brazile.

 


 

Borsa di Milano. FtseMib a -2,18 per cento. Differenziale tra Btp e Bund a 117 punti. L’euro chiude in calo a 1,13 sul dollaro.

 

DAL MONDO

 

Manaford si dimette da manager della campagna di Trump dopo che questa settimana l’ingresso nello staff di Steve Bannon con la carica di chief executive ha significato il suo demansionamento di fatto. Manafort è stato investito dalle polemiche di recente, dopo la pubblicazione di alcuni documenti che testimoniano pagamenti milionari per le sue consulenze al presidente ucraino deposto, il filorusso Viktor Yanukovich.

 

Bill Clinton e sua figlia Chelsea hanno annunciato che lasceranno la gestione della fondazione Clinton qualora Hillary fosse eletta presidente. I finanziamenti stranieri alla fondazione hanno attirato molte critiche sulla famiglia Clinton.

 


 

Accoltellato un ebreo a Strasburgo. La vittima indossava la kippah e usciva dalla sinagoga, quando un uomo l’ha aggredito urlando “Allahu Akbar”. La vittima è stata ferita all’addome in modo non grave.

 


 

Proposta sul divieto di burqa in Germania. I ministri dell’Interno dei lander della Cdu hanno ufficializzato una proposta di divieto parziale del velo integrale nelle scuole, negli uffici pubblici e al volante.

 


 

Bombardato un ospedale a Damasco. Secondo attivisti locali una bomba incendiaria ha colpito l’ultimo ospedale civile di Daraya, sobborgo di Damasco tenuto dai ribelli e assediato dal governo. Peggiora intanto la situazione umanitaria ad Aleppo, mentre la delegazione russa all’Onu si è detta disponibile a discutere una tregua di 48 ore per la città assediata.

 


 

Washington ammette il “riscatto”. Il dipartimento di stato americano ha detto di aver usato il timing del pagamento di un debito di 400 milioni all’Iran per influenzare il rilascio di tre prigionieri americani.

 


 

Nuovi casi di Zika a Miami. Il governatore della Florida ha detto che le autorità hanno identificato cinque casi di Zika trasmessi da zanzare a Miami Beach. Le autorità sanitarie hanno consigliato alle donne incinta di stare lontane dalla zona.

 


 

Lochte chiede scusa. Il nuotatore olimpionico americano aveva denunciato una rapina a mano armata mai avvenuta a Rio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi