Carosello video. Il racconto di questa settimana filmato dopo filmato

Una selezione di video raccolti dalla rete, pensata per approfondire gli eventi degli ultimi sette giorni.
Carosello video. Il racconto di questa settimana filmato dopo filmato
COME GIRA IL MONDO

Negli ultimi 164 anni negli Stati Uniti ad essere eletto presidente è stato o un repubblicano o un democratico. Ma sarebbe possibile per un terzo candidato indipendente raggiungere la Casa Bianca? È la domanda attorno alla quale ruota questo video di Seeker Daily: un sondaggio realizzato da WSJ e NBC dimostra che al 47% degli americani piacerebbe un candidato alternativo nelle elezioni politiche del 2016.

 



 

La Cina e gli Stati Uniti sono destinati al conflitto? L'ex primo ministro australiano, Kevin Rudd è anche uno studente di lunga data di affari cinesi, con un  punto d’osservazione unico per guardare all'aumento di potenza della Terra del dragone, avvenuta nel corso degli ultimi decenni. Rudd si chiede se la crescente ambizione di Pechino porterà inevitabilmente a un conflitto con altre grandi potenze - e suggerisce un'altra narrazione.

 



 

Post-golpe in Turchia: con il presidente Erdogan saldamente al controllo e le purghe di militari e  istituzioni sociali, che tipo di Turchia dovremo aspettarci nel prossimo futuro? Come cambierà la politica estera di Ankara? Cross talking geopolitica del canale russo RT con Martin Jay, Yunus Soner, e Daniel Faraci. Venti minuti ben spesi.

 



 

Inside story di Al jazeera English. La scissione Al-Nusra - Al Qaeda: quali cambiamenti ci attendono? Al-Nusra è uno dei più grandi ed efficaci gruppi ribelli in Siria. Controlla il territorio a nord, ovest e sud del paese e ha sempre detto che la priorità è sbarazzarsi del presidente siriano Bashar al-Assad. Un altro video piuttosto lungo con molti ospiti.

 



 

I Late Show sono talk americani dal taglio satirico. Analisi sicuramente meno "serie" ma taglienti ed efficaci. Stephen Colbert ha capito come Donald Trump riesce a far dimenticare a tutti le sue dichiarazioni più controverse: dicendo qualcosa di ancora più folle.

 



 

È L’ECONOMIA, BABY

 

Cina. Economic Outlook di metà anno: marcia indietro allo stimolo. Andrew Tilton, capo economista Asia Pacific per Goldman Sachs Research, spiega come la crescita di Pechino abbia tenuto nella prima metà del 2016 e perché i politici cinesi preferiscano diminuire gli stimoli alla crescita.

 



 

Thomas Deschamps, responsabile dell’osservatorio economico sul turismo di Parigi, ospite di BFM Story, torna sulle ragioni del calo di turisti nella capitale francese. Per lui, la sicurezza non è l'unica spiegazione possibile: "Anche il potere d'acquisto in calo di cinesi e inglesi dopo la Brexit" sono da mettere in conto, insieme alle "manifestazioni e scioperi" arrivati nei momenti chiave, all'inizio del mese di giugno, quando si prenotano le vacanze.

 



 

La vicepresidente di KPMG del Regno Unito, Melanie Richards, discute il risultato del referendum sulla Brexit. Di un mese fa ma, a mio avviso, comunque valido.

 



 

SCIENZA E TECNOLOGIA

 

Pamela Ronald studia i geni che rendono le piante più resistenti a malattie e stress. In un illuminante Ted talk, descrive la sua ricerca decennale per contribuire a creare una varietà di riso che possa sopravvivere a inondazioni prolungate. Come il miglioramento genetico delle sementi ha salvato il raccolto di papaya hawaiana nel 1950, gli Ogm possono essere il modo più efficace per migliorare la sicurezza alimentare per la crescente popolazione del nostro pianeta.

 



 

Il canale Kurzgesagt propone video animati davvero simpatici. In questo episodio dal titolo acchiappa – click ci si chiede: “Quali sono i tre modi per distruggere l’universo”. In modo semplice e accattivante, tra energia oscura, buchi neri e galassie in movimento, sono spiegate tre teorie sull'universo in espansione e la sua possibile fine.

 



 

Harriet Green, capo della divisione Internet of Things (internet delle cose) in IBM, spiega a Evan Davis, conduttore di BBC Newsnight, come cambia il modo in cui vengono utilizzati i dati. Interessante anche la sua digressione sulla Brexit: “Può essere la nostra opportunità".

 


 


 

Per approfondire con ottimi esempi come potrebbe funzionare un mondo in cui gli oggetti sono “intelligenti e interconnessi”, ci sono dei bei video animati della Comunità europea sull'internet delle cose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi