Il pil in Italia e quello che si sa degli attentati in Thailandia. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo venerdì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni.
Il pil in Italia e quello che si sa degli attentati in Thailandia. Le notizie del giorno, in breve

Foto LaPresse

DALL'ITALIA

 

Crescita zero nel II trimestre. Il governo: i conti sono stabili. Il pil del secondo trimestre è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente mentre su base annuale la crescita è stata pari a +0,7 per cento. Si tratta di una frenata rispetto al primo trimestre quando la variazione del pil era stata pari a +0,3 per cento su base congiunturale e dell’1 per cento su base annuale.  E’ quanto ha indicato ieri l’Istat nelle stime preliminari. Il governo ha assicurato la stabilità dei conti. I capigruppo del M5s di Camera e Senato, Laura Castelli e Stefano Lucidi: “Renzi preferisce parlare di riforme istituzionali, accentrando l’attenzione sul suo futuro politico. E’ una strategia disperata per nascondere i suoi tragici fallimenti economici”.

 

“Negli ultimi mesi sono emersi o si sono rafforzati fattori di rischio geopolitico che hanno un impatto negativo sulla crescita italiana (tra questi minaccia del terrorismo, crisi dei migranti, Brexit)”. Così il ministero dell’Economia, dopo la pubblicazione dei dati Istat.  

 



L’uscita a sorpresa di Papa Francesco. Il pontefice ha lasciato il Vaticano ieri pomeriggio per incontrare una ventina di ragazze che la Comunità Papa Giovanni XXIII ha salvato dalla prostituzione. L’incontro ha fatto parte delle iniziative del venerdì per l’anno giubilare in corso.

 



Mari e coste italiani inquinati. E’ la denuncia di Goletta Verde, la nave di Legambiente che ha monitorato le coste della penisola, riscontrando aree inquinate ogni 54 chilometri.

 



Olimpiadi, nuova medaglia  di bronzo per il canottaggio italiano. Ieri Matteo Castaldo, Matteo Lodo, Domenica Montrone e Giuseppe Vicino sono arrivati terzi nel quattro senza, conquistando la tredicesima medaglia per l’Italia.

 



Allarme incendi nel Salento. Due grossi incendi sono divampati ieri a Ugento e a Porto Badisco, nel territorio di Otranto.

 



Borsa di Milano. FtseMib +0,17 per cento. Differenziale tra Btp e Bund a 115 punti. L’euro chiude a 1,117 sul dollaro.

 

 

DAL MONDO

 

La pista islamista non è da escludere in Thailandia. A partire da giovedì sera una serie di attacchi coordinati ha colpito diverse località nel sud del paese, alcune delle quali note località turistiche, come Hua Hin e Phuket. Sono morte quattro persone, e i feriti sarebbero diverse decine. Il governo esclude che si tratti di atti di terrorismo e parla di “sabotaggio interno”, ma la pista del terrorismo islamista non può essere ancora esclusa.

 


 

Putin manda gli S-400 in Crimea. Il governo russo ha annunciato l’invio nella penisola occupata del più sofisticato sistema missilistico antiaereo a sua disposizione, nuovo segnale dell’innalzamento della tensione tra Russia e Ucraina. Il premier russo Medvedev ha detto che Mosca potrebbe interrompere le relazioni diplomatiche con Kiev se la crisi peggiorerà.

 

Si è dimesso ieri Sergei Ivanov, potentissimo consigliere e capo di gabinetto del presidente russo. E’ la prima destituzione a così alto livello da anni al Cremlino.

 


 

La dichiarazione dei redditi di Clinton. La candidata democratica ha reso pubblica ieri la sua dichiarazione dei redditi per il 2015, pratica comune tra i candidati alla presidenza. Dal documento si deduce che Clinton ha pagato un’aliquota sul reddito del 34 per cento. Trump si rifiuta da mesi di rendere pubbliche le sue imposte.

 

Un giudice dell’Ohio ha bloccato ieri una legge statale volta a evitare il pagamento di fondi pubblici a Planned Parenthood.

 


 

Boom creditizio a rischio in Cina secondo il Fmi. Nel suo report annuale sulla seconda economia del mondo, il Fondo monetario internazionale ha detto che l’aumento di prodotti di shadow banking ha prodotto un boom creditizio ad alto rischio default.

 


 

Cooperazione Iran-Turchia sulla Siria. I ministri degli Esteri Zarif e Cavusoglu hanno annunciato da Ankara maggiori contatti per risolvere la crisi siriana.

 



Pokemon Go ha già fatturato 250 milioni di dollari nelle prime settimane dall’uscita, secondo una ricerca di YouGov.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi