Il Corriere di Cairo e il presunto riscatto americano all'Iran. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo martedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni
Il Corriere di Cairo e il presunto riscatto americano all'Iran. Le notizie del giorno, in breve

Urbano Cairo (foto LaPresse)

DALL'ITALIA

 

Pinotti: "Pronti a concedere l'utilizzo delle nostre basi" per l’operazione attualmente in corso in Libia. Il ministro della Difesa, rispondendo a un’interrogazione parlamentare sul coinvolgimento dell’Italia  nell’azione americana a Sirte, ha aggiunto che il governo “ritiene che il successo della lotta tesa all’eliminazione delel centrali terroristiche dell’Isis in Libia sia di fondamentale importanza per la sicurezza non solo di quel paese, ma anche dell’Europa e dell’Italia”.

 



Cairo nominato presidente e ad di Rcs. “Sono molto emozionato, entrare qui è stato molto emozionante”, ha detto Cairo: “In questa fase di transizione prendo tutti e due gli incarichi, ora è importante incominciare a fare le cose”. L’assemblea degli azionisti è convocata per il 26 settembre.

 



Anche tre imam indagati per terrorismo dalla Procura distrettuale antiterrorismo di Genova. Sei le persone coinvolte, tra cui un ventitreenne siriano e tre imam di Genova. Il giovane era intenzionato a unirsi al gruppo armato Jabat al Nusra.

 

Farouq Aftab, il ventiseienne pachistano espulso dall’Italia perché “pronto a colpire”, era stato nel 2009 capitano della Nazionale italiana under 19 di cricket.

 



“Il nostro sistema bancario non è in crisi”, ha detto il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, riferendo alla Camera sulla situazione del sistema bancario italiano e su Mps. “Il risultato degli stress test conferma la solidità delle banche italiane. Il sistema non è in una situazione di crisi sistemica”, ha aggiunto Padoan.

 



Due morti in una sparatoria a Napoli in pieno centro, nei pressi di piazza Dante, in pieno centro cittadino. Le vittime erano già note alle forze dell’ordine. Una persona è rimasta ferita.

 



Borsa di Milano. Ftse Mib +0,2 per cento. Differenziale tra Btp e Bund a 125. L’euro chiude in calo a 1,11 sul dollaro.

 

 

DAL MONDO

 

Mike Pence sostiene Paul Ryan in contrasto con Donald Trump. Il candidato vicepresidente repubblicano ha espresso il suo sostegno allo speaker della Camera in aperto contrasto con Trump, che ieri si era rifiutato di fare il suo endorsement a Ryan. Pence ha spiegato la mossa dicendo di averne parlato con Trump e di aver ricevuto la sua benedizione.

 

Obama ha commutato la pena a 214 detenuti. Era dal 1900 che questo provvedimento non veniva adottato per così tante persone in un giorno. In tutto, il presidente americano ha commutato la pena di 562 persone, in buona parte condannate per crimini non violenti legati alla droga.

 



L’America ha pagato 400 milioni di dollari all’Iran, ufficialmente come parte del pagamento di un debito risalente al 1979. Secondo il Wall Street Journal, la tempistica del pagamento corrisponde però al rilascio di quattro ostaggi americani detenuti nella Repubblica islamica.

 



L’Eurozona reagisce alla Brexit. Secondo l’agenzia Markit, l’indice Pmi, che misura l’espansione dell’attività manifatturiera, è cresciuto a luglio da 53,1 a 53,2, molto sopra il livello 50, considerato indice di un’attività in espansione. E’ un dato migliore delle attese che segnala la resilienza dell’economia europea dopo la Brexit.

 



Walmart vuole comprare Jet.com. Il gigante della distribuzione americano è in trattativa per comprare la start up di ecommerce che è uno dei più ambiziosi concorrenti di Amazon.

 

Time Warner ha comprato per 583 milioni di dollari il 10 per cento di Hulu, servizio di streaming concorrente di Netflix.

 



Elezioni municipali in Sudafrica. Si sono tenute ieri, e potrebbero portare sotto al 60 per cento il partito di governo Anc per la prima volta dalla fine dell’apartheid. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi