Gli arresti per gli appalti a Expo e la condanna di Pistorius. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo mercoledì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni.
Gli arresti per gli appalti a Expo e la condanna di Pistorius. Le notizie del giorno, in breve

Oscar Pistorius (foto LaPresse)

DALL'ITALIA

 

Ma alla fine dei conti quanto E’ seria la semi crisi di Ncd? La crisi c’è ma i riflessi sul governo non ci dovrebbero essere. Anche se molti dei suoi premono per mollare il governo e ricucire con Forza Italia (Formigoni, Lupi) la strada di Ncd è stretta: una parte del partito di Alfano potrà anche allontanarsi ma in Parlamento e al Senato esistono anche altre maggioranze (con Ala) e il governo scricchiola ma non troppo (a Palazzo Madama Ala ha 18 senatori, Ncd 31). Alfano, pur vivendo male l’isolamento attorno a lui, non ha intenzione di dimettersi ma utilizzerà la semi crisi di Ncd per cambiare la legge elettorale, e non è detto che non ci riesca. La crisi del governo per ora non è alle porte. Ma i problemi tra Pd e Ncd ci sono e riemergeranno dopo il referendum, qualunque sia l’esito.

 



Marche, nigeriano picchiato a morte. Emmanuel Chidi Namdi, un nigeriano di 36 anni, è morto dopo essere stato alcune ore in coma in segutio all’aggressione di un ultrà italiano a Fermo. L’uomo è stato pestato per aver reagito agli insulti razzisti rivolti alla compagna. La coppia era fuggita dagli assalti dei terroristi di Boko Haram.

 



Dacca, mutilazioni sui corpi dei 9 italiani. I terroristi islamici hanno inflitto agli ostaggi una morte lenta e dolorosa. Secondo le autopsie le vittime italiane hanno subito tagli e mutilazioni provocati da armi affilate, senza alcun colpo di grazia.

 



Milano, arresti per mafia su appalti Expo. La Dda ha arrestato 11 pesone con l’accusa di riciclaggio e associazione mafiosa.

 



Borsa di Milano, FtseMib -2,26 per cento. Differenziale tra Btp e Bund in calo a 141. L’Euro chiude a 1,11 dollari.

 

 

 

DAL MONDO

Pubblici I risultati del rapporto chilcot sulla guerra in Iraq. Secondo la commissione britannica, istituita nel 2009, l’allora premier Tony Blair è stato avventato e parziale nelle sue decisioni – ha creduto a informazioni d’intelligence “errate” ed è entrato in guerra quando l’uso della forza militare non era l’ultima risorsa a disposizione – ma non ha mentito ai cittadini.
 

Parlando alle famiglie dei soldati uccisi, il leader laburista Jeremy Corbyn ha chiesto scusa per la guerra a nome del partito.
 


 

Obama rinvia il ritiro dall’Afghanistan. Contrariamente a quanto promesso, il presidente ha annunciato che 8.400 soldati dei 9.800 attualmente presenti rimarranno nel paese a causa della sua situazione “precaria”. Nel 2012, Obama disse che la guerra sarebbe finita nel giro di due anni.

 



La sterlina raggiunge un nuovo minimo, scendendo sotto la quotazione di 1,28 dollari. E’ il minimo in 31 anni.

 



L’Ue frena sull’accordo con il Canada. La Commissione europea ha deciso che il deal commerciale deve essere approvato a livello nazionale dai Ventotto, e che non è sufficiente il benestare del Parlamento Ue.

 



L’Esercito siriano libero accetta la tregua di 72 ore proposta dal governo di Damasco per la festività di Eid al Fitr, che segna la fine del Ramadan. L’esercito è il principale gruppo di ribelli siriani.

 



L’atleta Oscar Pistorius è stato condannato a sei anni di carcere nella sentenza d’Appello per l’omicidio della fidanzata nella loro casa a Pretoria, avvenuto nel 2013.

Il calciatore Lionel Messi è stato condannato a 21 mesi di carcere da un tribunale spagnolo per frode fiscale.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi