La telepatia di Facebook applicata a Pisapia

Questo è il futuro. Quanto al presente, verrebbe da dire che a volte è meglio un po’ di buon senso

Maurizio Crippa

Email:

crippa@ilfoglio.it

La telepatia di Facebook applicata a Pisapia

Giuliano Pisapia (foto LaPresse)

Faccio fatica a prendere alla lettera la Madonna postina di Medjugorje, non credo ai decreti sui vaccini e tantomeno al potere degli algoritmi di farmi scegliere le vacanze o il partito da votare. Figuratevi dunque se prendo sul serio la telepatia. Ma siccome mi fido ciecamente di Silicio, la nuova newsletter di @eugenio_cau, ho appreso con profitto che Facebook lavora alla telepatia. Non ho ancora finito di leggere, è un long read, ma Christopher Mims spiega come dovrebbe funzionare il “Facebook’s Telepathic Texting”, che dovrebbe metterci in grado di digitare cento parole al minuto solo col pensiero (e figuratevi le castronerie, da cui un tempo ci salvava la faticosa biro). Comunque, questo è il futuro. Quanto al presente, verrebbe da dire (o basta pensare?) che a volte è meglio un po’ di buon senso, o quello che normalmente nel mondo degli umani chiamiamo fiuto politico. Ad esempio Giuliano Pisapia, che buonsenso dovrebbe averne, non ha fatto in tempo a dire che vorrebbe Romano Prodi premier tutta la vita che il Professore, manco fosse dotato delle prensili dita che leggono nel pensiero, gli ha risposto: “Candidato premier del centrosinistra? Si sbagliano, io sono un pensionato, un felice pensionato. Non tornerò io e non tornerà l’Ulivo”. E quanto alla rifioritura della sacra pianta, bisogna dire che non ci voleva manco la telepatia.

Ps. Ma se ce l’avessi, il dono della telepatia, oggi manderei un bacio ad Anita Pallenberg. Alla prossima vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    15 Giugno 2017 - 12:12

    C'è un giocattolo che diverte molto i bambini è una scatola che quando la aprono salta fuori un pupazzetto spinto da una molla. Questa è l'attuale avventura politica di Pisapia. Subito scrissi che più che un politico era un ectoplasma se pur dotato di una sua credibilità .Per ora sta lì nel vuoto pneumatico della sinistra i cui dispersi attivisti sono in ansia per le elezioni quando il nostro scaricherà su qualche loro partitello - mettiamoci ora anche il Pd in sommovimento- le sue panzer divisionen.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    15 Giugno 2017 - 12:12

    C'è un giocattolo che diverte molto i bambini è una scatola che quando la aprono salta fuori un pupazzetto spinto da una molla. Questa è l'attuale avventura politica di Pisapia. Subito scrissi che più che un politico era un ectoplasma se pur dotato di una sua credibilità .Per ora sta lì nel vuoto pneumatico della sinistra i cui dispersi attivisti sono in ansia per le elezioni quando il nostro scaricherà su qualche loro partitello - mettiamoci ora anche il Pd in sommovimento- le sue panzer divisionen.

    Report

    Rispondi

Servizi