Ci siamo liberati di Gabbani. Ma non eravamo ripartiti?

Era una settimana che ci facevano due palle così sulla vittoria di Francesco Gabbani con la sua Occidentali’s Karma all’Eurovision Song Contest, che se ve lo siete persi, non sapete che vi siete persi

Ci siamo liberati di Gabbani. Ma non eravamo ripartiti?

Francesco Gabbani (foto LaPresse)

Macron è un cervello italiano in fuga, forse persino Edouard Philippe è un Brunetta prestato alla Normandia, Massimo Carrera ha vinto il campionato putiniano, Antonio Conte quello antiputiniano di Abramovich, Chiara Ferragli ha più like di quanti voti abbia mai preso la Merkel, l’euro non lo abbiamo ancora salvato, ma l’idea di abolire le monetine da uno e due cent è venuta indubitabilmente a noi. Anzi, al Pd. Ogni volta che noi italiani si va all’estero, non solo è un trionfo: è proprio che il resto del pianeta era lì, in giubilante attesa, che arrivassimo a salvarlo. Il genio italico. O quantomeno lo Stellone, come dice qua sopra il mio amico Giuliano. Ragion per cui era una settimana, quindici giorni, che ci facevano due palle così sulla vittoria, ma che dico vittoria, incoronazione, di Francesco Gabbani con la sua Occidentali’s Karma all’Eurovision Song Contest, che se ve lo siete persi, non sapete che vi siete persi. Invece, a Kiev, il renziano a sua insaputa che sbancò Sanremo l’hanno menato peggio di un filorusso. E’ arrivato sesto e persino la scimmia gli ha detto addio: “E’ così che ti saluto, amico mio”. Ma gli italiani non s’arrendono, hanno il quid che li fa sentire migliori. Qualcuno ha dato la colpa a San Marino, per Fabio Fazio addirittura “è come se avessi vinto”. Del resto pure la Cassazione ha detto che gli stranieri devono adeguarsi al nostro modo di vivere, no? Forse ci siamo soltanto liberati di Gabbani e delle sue assonanze pirlone. Però che aspettano, nel resto del mondo, ad accorgersi che l’Italia è ripartita?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Laurie

    18 Maggio 2017 - 20:08

    Gentile sig. Crippa, autore di questo articolo, sa cosa dispiace leggendolo? Dispiace constatare che lei, giornalista sicuramente puntuale e informato, abbia omesso un dato che, forse, per dovere di cronaca, non andrebbe tralasciato,ossia che "Gabbani e le sue assonanze pirlone" per citarla, hanno ricevuto all'Eurovision il Premio della Critica ( assegnato dai giornalisti della stampa estera, dunque suoi colleghi...), e che inoltre, sempre per dovere di cronaca, il citato Gabbani è stato invitato ad Oxford dall'Etologo Desmond Morris , ispiratore della canzone. che gli ha espresso la sua stima...Si potrebbe inoltre dire, sempre per dovere di cronaca, che la canzone del suddetto Gabbani, pur non avendo vinto l' Eurovision, dati alla mano, è stata accolta con molto entusiasmo ed è ormai conosciutissima, amata e ascoltata ovunque, e che il relativo album è in classifica in 19 paesi, dove viene anche invitato a fare concerti....Scusi se è poco....sempre per dovere di cronaca.........

    Report

    Rispondi

Servizi