Un convinto applauso ai medici di Nola e ai loro plaid

I medici hanno risposto, con dignità da applauso: “Abbiamo preferito curare le persone a terra piuttosto che non dare loro assistenza”

Un convinto applauso ai medici di Nola e ai loro plaid

Un medico molto bravo, di cui non farò il nome, che lavora in un ospedale di cui ometto il titolo, in una città che non citerò, è tornata (è una signora) dopo qualche giorno di ferie al suo reparto, giorni fa. Ed è rimasta basìta, ma soprattutto era furibonda, quando ha scoperto che – causa imprevedibile ma eccezionale picco influenzale, con pazienti d’ogni età costretti a rivolgersi al pronto soccorso, i dirigenti del nosocomio avevano smantellato il suo reparto ad alta specializzazione per far posto ad asmatici, starnutenti e infartuati da influenza vari. Avevano mescolato pure gli infermieri ad altissima specializzazione. Un disastro clinico per curare un caos sanitario.

 

Però, a Nola, la foto dei medici che curano pazienti per terra, sdraiati sui plaid, ha scatenato l’indignazione social (e politica, che è peggio) di un mare di imbecilli. I medici hanno risposto, con dignità da applauso: “Abbiamo preferito curare le persone a terra piuttosto che non dare loro assistenza”. Tre dirigenti sono stati sospesi. La prossima volta che avete l’influenza, chiamate Grillo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • micpiacentini

    10 Gennaio 2017 - 19:07

    Sono un medico ospedaliero direttore di un reparto di medicina: le carenze del sistema sanitario esistono ed i medici ed i paramedici dipendenti ne sono le prime vittime. Stimavo De Luca come politico ma voler addossare ad un primario la colpa dell'accaduto da parte di un politico che gestisce la sanità è paradossale. Vorrei approfittare della Vs. ospitalità per esprimere tutta la mia solidarietà ai medici sospesi ( a quando la sospensione di chi per non fare scelte impopolari come la chiusura di un ospedale ti fa lavorare senza adeguate risorse?) Michele Piacentini

    Report

    Rispondi

  • Giovanni

    10 Gennaio 2017 - 13:01

    Da chi sono stati sospesi? Dalla Lorenzin ? Oppure da De Luca? Insomma da chi! Perchè è chi li ha sospesi che dovebbe essere licenziato. In altri paesi medici così volenterosi sarebbero stati premiati. Ma questo non è un paese normale ma del tutto anormale. Cosa sarebbe successo se questi medici attenendosi alle norme avessero rifiutato le cure a qualcuno che a causa di ciò ci avesse lascato la pelle? Sarebbero stati sospesi e forse incriminati. Kafka e il Godot di Becket messi insieme..

    Report

    Rispondi

  • marco.ullasci@gmail.com

    marco.ullasci

    10 Gennaio 2017 - 10:10

    Evidentemente i dirigenti sospesi avrebbero dovuto lasciare i pazienti a pazientare fuori mentre chiamavano Grillo per dare una girata al ministro della salute.

    Report

    Rispondi

Servizi