Lettera di dimissioni di Heather Parisi, Merlo style

Ha scritto una lettera peggio che di dimissioni: “Vivo al di fuori del sistema e non temo le inevitabili ritorsioni del mio atteggiamento. Non mi è stata data la possibilità di esprimermi come avevo chiesto”

Heather Parisi

Heather Parisi (foto LaPresse)

Confesso di avere visto, sabato sera, un bel pezzo di Nemicamatissima. Ero da mia mamma, il mio critico televisivo più affidabile, e il target è RaiUno. Però, siccome non tutti i televecchietti sono pure rintronati, dopo un po’ ha detto: “Che noia, non ballano più nemmeno e non hanno niente da raccontare”. Siamo andati a nanna. Non sappiamo Lorella Cuccarini, ma giorni dopo la co-protagonista Heather Parisi ha detto la sua su Facebook (dove altro?) e l’impressione della mamma ha trovato conferme. “Sono arrivata in Italia piena di entusiasmo e di idee” (vive all’estero), ma “una volta arrivata è stato un susseguirsi di no, ad ogni mia proposta, ad ogni mia idea”. Ha scritto una lettera peggio che di dimissioni: “Vivo al di fuori del sistema e non temo le inevitabili ritorsioni del mio atteggiamento. Non mi è stata data la possibilità di esprimermi come avevo chiesto”. E allora, mamma o non mamma: o la Rai riformista e riformata proprio non trova la quadra. O Heather Parisi ha capito pure lei, in due puntate, quello che Francesco Merlo ci ha messo cinque mesi. Oppure la vera nemicamatissima di Heather Parisi, come pare di mezza azienda, non è Lorella ma Monica Maggioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi