La guerra mondiale al Papa e il giornale che lo difende

Lui è arrivato in Africa, e con l’incoscienza dei figli di Dio ha detto che ha più paura delle zanzare che dei terroristi. Figurarsi se deve avere paura di un vescovo di esistenziale periferia che viaggia in Frecciarossa anziché col cavallo di san Francesco...
La guerra mondiale al Papa e il giornale che lo difende
Lui è arrivato in Africa, e con l’incoscienza dei figli di Dio ha detto che ha più paura delle zanzare che dei terroristi. Figurarsi se deve avere paura di un vescovo di esistenziale periferia che viaggia in Frecciarossa anziché col cavallo di san Francesco e misericordiosamente prega la Madonna che faccia “come con quell’altro”. O spaventarsi perché due giornalisti gli stanno trasformando in un circo equestre il processo del secolo. Però, se trovasse un minuto tra una zanzara e un vescovo terra-aria, Francesco dovrebbe discernere una cosuzza da niente: che la Terza guerra mondiale a pezzi c’è davvero, ma ce l’ha in casa. Però che gli frega? Se ho capito come girano le notizie in Vaticano, più che l’Osservatore, c’è il Fatto quotidiano che lo difende.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi