Caotica ma non eretica. Anche Müller dà il placet ad Amoris laetitia

"I peccati dello spirito a volte più gravi di quelli della carne"

Caotica ma non eretica. Anche Müller dà il placet ad Amoris laetitia

Gerhard Ludwig Müller

Roma. “Siamo testimoni di un paradossale capovolgimento dei fronti. I teologi che si vantano di essere liberal/progressisti, che precedentemente, per esempio in occasione dell’enciclica Humanae vitae, hanno messo in questione radicalmente il Magistero del Papa, adesso elevano qualunque sua frase, che sia di loro gusto, quasi al rango di un dogma. Altri teologi, che si sentono in dovere di aderire rigorosamente al Magistero, adesso fanno l’esame a un documento del Magistero secondo le regole del metodo accademico, come se fosse...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    14 Novembre 2017 - 23:11

    Ma perché negare l'evidenza: il blablabla sulla letizia dell'amore alla fine della lettura altroché se diverge dal Magistero dei Papi predecessori, prova ne sia che Conferenze Episcopali, in forza di quest'ultima enciclica hanno stabilito di comunicare i divorziati risposati, altre assolutamente NO.

    Report

    Rispondi

Servizi