Wojtyla vs Comunismo, in un documentario il trionfo del potere spirituale sull'oppressione

Uno speciale History, su Sky, ripercorre la storia del comunismo: dall’assalto al Palazzo di Inverno al crollo del muro di Berlino. Giovedì sera una prima assoluta racconta il ruolo di Giovanni Paolo II nella liberazione dell'Europa centro orientale

Loading the player...

Uno dei più grandi esempi della storia del trionfo del potere spirituale sull'oppressione è raccontato nel documentario Wojtyla Vs Comunismo, che spiega il ruolo svolto da Giovanni Paolo II nel crollo del comunismo e nella liberazione dell'Europa centrale e orientale. Il documentario andrà in onda il 26 ottobre alle 21.50 in prima assoluta su History (canale 407 di Sky), nell'ambito della settimana dedicata alla Rivoluzione sovietica.

 

Uno speciale che si avvale dei contributi di leader intellettuali e culturali come il biografo papale George Weigel, lo storico polacco Norman Davies, il vicepresidente Carl Anderson dell'Istituto Pontificio di Giovanni Paolo II, il cardinale Stanislaw Dziwisz, il consigliere di sicurezza Reagan Richard Allen (qui tutte le interviste). Narrato da Jim Caviezel e con la musica originale di Joe Kraemer, è la storia incredibile della fede incrollabile di un uomo segnato da profonde sofferenze personali, impegnato nella difesa della dignità della persona umana tra gli orrori dell'occupazione nazista e sovietica.

   

 

Ottobre 1917: il comunismo va al potere in Russia e il Novecento non sarà più la stesso. A cent’anni dall’assalto del Palazzo di Inverno a San Pietroburgo, History (in esclusiva su Sky al canale 407), propone Soviet Revolution: da martedì 24 ottobre una programmazione speciale incentrata sul comunismo, a partire dalla rivoluzione russa e dai suoi protagonisti (da Lenin a Trockij, da Stalin all’ultimo Zar, Nicola II) fino al crollo avvenuto negli anni Novanta.

     

La nascita del partito bolscevico, la Prima Guerra Mondiale e le sue devastanti conseguenze sulla tenuta del regime zarista, la rivoluzione “borghese” del febbraio 1917, il governo Kerenskij, la conquista del potere nell’autunno dello stesso anno da parte dei Lenin e dei suoi seguaci, la guerra civile tra “bianchi” e “rossi”: sono solo alcuni degli eventi al centro del racconto di History, un viaggio nel “passato di un’illusione”, per citare il titolo del libro sul comunismo scritto dallo storico francese François Furet.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi