"L'Europa è insostituibile". Firmato Parolin

Il segretario di stato vaticano contro la “crisi culturale e religiosa del continente”

"L'Europa è insostituibile". Firmato Parolin

Il cardinale segretario di stato, Pietro Parolin (LaPresse)

Pietro Parolin è un raffinato diplomatico prima ancora che segretario di stato di Sua Santità. Parla poco, mai a caso, ma in modo che più chiaro non si potrebbe. E’ allora interessante l’intervista che ha concesso alla rivista Il Regno. Prudenza massima con la Russia – “lo sforzo di capirsi a vicenda non significa accondiscendenza dell’uno alla posizione dell’altro, ma piuttosto un paziente, costruttivo, franco e al tempo stesso rispettoso dialogo – altrettanta con la nuova Amministrazione di Donald Trump....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi