Dopo Pell, Müller. Nuovi fulmini sul Vaticano

Cosa significa, se confermata, l’uscita del card. tedesco dalla Dottrina della fede

Dopo Pell, Müller. Nuovi fulmini sul Vaticano

Gerhard Ludwig Müller (foto LaPresse)

Il fulmine su San Pietro stavolta non s’è visto, ma sono comunque giorni di tempesta sul cupolone. Ventiquattr’ore dopo l’incriminazione del cardinale George Pell per “gravi reati sessuali” con conseguente congedo disposto dal Papa per il porporato australiano, ecco la nuova bomba, rilanciata da diversi organi di stampa: Francesco ha deciso di cambiare il prefetto della congregazione per la Dottrina della fede, Gerhard Ludwig Müller, a quanto pare pronto a fare ritorno in Germania (chissà se sulla cattedra di Magonza...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi