Pope bless America

Così Obama cerca di depoliticizzare la visita del Papa in America

Al briefing della Casa Bianca sulla visita del Papa hanno insistito a lungo sul fatto che Francesco è un leader “morale e spirituale”, insomma ogni interferenza o suggerimento politico sarà con rispetto rifiutato. Normale, certo, ma un anno fa non era tutto così depoliticizzato.
Così Obama cerca di depoliticizzare la visita del Papa in America

Papa Francesco sarà negli Stati Uniti da martedì prossimo (foto LaPresse)

Al briefing della Casa Bianca sulla visita del Papa hanno insistito a lungo sul fatto che Francesco è un leader “morale e spirituale”, insomma ogni interferenza o suggerimento politico sarà con rispetto rifiutato. Normale, certo, ma un anno fa non era tutto così depoliticizzato. Obama cercava il terreno comune, lo esaltava come leader totale, tentava il gioco di sponda dove gli faceva comodo (poveri, disuguaglianze, clima). Ora i suoi sono più sulla difensiva.

 

E, speculare, il Segretario di stato Pietro Parolin ieri ha fatto capire che, ad esempio, Francesco non andrà lì ad offrir l’enciclica come piedistallo per battaglie politiche altrui, ma quello che c’è scritto nella Laudato si' ha a che fare con dignità della vita e libertà religiosa, proprio le cose di cui Obama non vuole parlare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi