Global warming Pope

Se l’Enciclica verde è questa, avremmo volentieri aspettato a leggerla
Global warming Pope

Papa Francesco (foto LaPresse)

Violare un embargo assoluto su un documento papale non è il massimo dell’etica vaticanistica, per quel che ancora vale. Soprattutto se si sbatte online una versione che neanche è quella definitiva. Padre Lombardi s’indigna e il Vaticano promette sanzioni. Ma se il testo che sarà presentato giovedì è quel che s’è potuto leggere, con Francesco che parla di ciclo del carbonio, di biodiversità e di ghiacciai che si sciolgono – quasi fosse un documentario del National Geographic – avremmo anche aspettato, ed è meglio dedicarsi ad altro. Il vicepapa card. Maradiaga, sassofonista provetto e rivoluzionario giramondo, ha definito il testo “una delizia”.

 

Il cancelliere dell’Accademia delle Scienze sociali, Sorondo, aveva giurato che avrebbe toccato solo questioni pastorali, visto che il Papa non è un Jeffrey Sachs o un Ban Ki-moon che tutto sanno su madre Terra e sullo spessore della banchisa antartica. Dando un’occhiata alla bozza trafugata, non pare che le cose stiano così. Peccato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi