IL FOGLIO .it - Direttore Giuliano Ferrara
accesso abbonati
ArchivioCronachette

Così Michelle Obama potrebbe evitare una figuraccia il 20 gennaio

L’incubo peggiore di una donna, è assicurato, è passare giorni a scegliere il vestito giusto per una grande occasione e ore ad abbinarci gli accessori adatti per poi scoprire, una volta arrivata, che un’altra indossa esattamente la stessa mise. A quel punto le possibilità sono poche. Si può arrossire vergognosamente e infrattarsi in un angolo dove nessuno ci noti, a patto che il nostro clone non sia la padrona di casa o una supermodella che ci causerebbe complessi difficili da superare. Oppure scappare di corsa a cambiarsi, sempre che la serata non sia ancora iniziata. O ancora, per le più coraggiose, sfoderare un gran sorriso e far finta di nulla. 
Dall’incubo non sono certo immuni le signore dell’high society di Washington, signora Obama compresa, che da quel 4 novembre stanno facendo impazzire gli stilisti e i curatori d’immagine in attesa della sfolgorante serata dell’insediamento. La soluzione però esiste. In America hanno inventato un sito Web, dressregistry.com, sul quale dichiarare in anticipo cosa si indosserà a una serata importante, per evitare doppioni. Si può persino allegare una foto. Il sito evidentemente è ben conosciuto dalle prime donne americane, almeno a guardare la lista degli eventi già in cantiere: quasi tutti sono fissati per il fatidico 20 gennaio. L’idea effettivamente toglierà un sacco di ansie alle signore, a scapito però del magnifico effetto sorpresa. Stando così le cose, con il mondo intero che già sa cosa avremo addosso e avrà tutto il tempo di esaurire le frecciatine sul nostro look ben prima della soirée, la prossima volta ci metteremo sicuramente molto meno a prepararci.

di Valentina Fizzotti

Sito certificato Audiweb

Web Design: Vai al sito di Area Web     Hosting: Vai al sito di Bluservice     Advertising: Vai al sito della divisione WebSystem del Sole 24 Ore