La fuga dei trentenni dalla Puglia

I dati Istat dicono che la regione si va lentamente svuotando dai giovani. Che fare?

La fuga dei trentenni dalla Puglia

Una veduta di Alberobello

Poi venne il giorno in cui qualcuno degli ultimi rimasti si accorse che dalla Puglia se n'erano andati quasi tutti. La Cgil ha rielaborato dei dati Istat sull'abbandono delle città da parte dei giovani facendo notare che, nel giro di dieci anni, da Taranto se ne sono andati tremilaseicento under 30, da Bari tremila, duemilaseicento da Foggia, millecinquecento ciascuna da Brindisi, Andria e Molfetta, milleduecento da Barletta e San Severo, mille da Manfredonia; e poi Martina Franca, Trani, Bitonto, Modugno... Nel novero delle cinquanta città italiane più abbandonate, una dozzina è pugliese.

 

Come si fa? Bisogna intervenire e il segretario regionale della Cgil, Giuseppe Gismundo, ha in mente una ricetta per invertire la ricetta: investire finanziamenti nell'innovazione, insistere sull'iniziativa Pin dell'assessorato regionale alle politiche giovanili, creare “un tavolo interassessoriale che assieme alle parti sociali affronti la drammatica emergenza giovanile e la necessità di utilizzare tutti gli strumenti possibili per creare occupazione stabile e di qualità”. Ora, “tavolo interassessoriale” è un'espressione indubbiamente accattivante, di sicura presa, ma è un po' lunga: nel solo tempo necessario a pronunciarla, avete presente quanti altri giovani saranno riusciti a scappare?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Bacos50

    27 Agosto 2017 - 10:10

    Non è certo una novità. I giovani fuggono da anni non soltanto dalla Puglia ma dall'intero Sud e si tratta ormai di una diaspora e spesso fuggono dall'Italia. Le prospettive lavorative al Sud si concentrano ormai soltanto nel settore turistico alberghiero e della ristorazione con l’aggravante che spesso si tratta di attività stagionali. Può andar bene per un impegno giovanile temporaneo e per chi in famiglia possiede e svolge un’attività di quel tipo, ma per chi ha studiato e aspira a posizioni adeguate, non c’è futuro.

    Report

    Rispondi

  • perturbabile

    25 Agosto 2017 - 19:07

    C'entra qualcosa lil fatto in oggetto con un sindacato?

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    25 Agosto 2017 - 19:07

    E' la magia del governatore Emiliano grande criticone di Renzi ma lui cosa fa .Fa sparire i giovani?

    Report

    Rispondi

  • Jack McGuire

    25 Agosto 2017 - 17:05

    Quando i governati capiscono che i governanti non capiscono niente è giusto che se ne vadano. Onore ai giovani pugliesi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi