Pure la Marina americana cade nel bagno politicamente corretto

Nella nuova portaerei Gerald R. Ford l'US Navy ha deciso di eliminare gli orinatoi per non discriminare il 18 per cento dei soldati, quelli di sesso femminile

Pure la Marina americana cade nel bagno politicamente corretto

Foto LaPresse

Sarà anche costata tredici miliardi di dollari, ma dovreste vedere che meraviglia è la nuova portaerei Gerald R. Ford! Può accogliere cinquemila marinai, ha dormitori più spaziosi, nuove aree ricreative, palestre più attrezzate, condizionatori più potenti, lampadine più luminose, porte USB praticamente su ogni muro, nessun orinatoio… Nessun orinatoio? Nessuno: la Marina Americana ha deciso di eliminare del tutto quest’aggeggio desueto, nel quale i maschietti sogliono fare pipì, per sostituirlo con la tazza: più ingombrante e meno igienica, ma che può essere utilizzata anche dalle femminucce.

 

Le donne costituiscono all’incirca il 18 per cento delle forze dell’US Navy e hanno lo stesso diritto di orinare del restante 82 per cento; pertanto adesso sicuramente qualcuno salterà su a dirvi che la Marina è all’avanguardia nella difesa dei diritti e nella parità di genere, e che se si è aggiornata un’istituzione così tradizionalista allora è d’uopo che ogni luogo pubblico si doti di cessi genderfluid, in cui possano mingere tutti insieme appassionatamente i portatori di ogni organo sessuale. Non credeteci.

 

Basta leggere la dichiarazione dell’ufficiale Kaylea Motsenbocker al Navy Times. La Motsenbocker spiega che le toilette sono state progettate così perché può capitare che un’area della nave destinata a un dormitorio maschile debba venire destinata, per riorganizzazione interna, a un dormitorio femminile o viceversa. Di conseguenza avere la tazza ovunque garantisce a priori la possibilità di riassegnare i dormitori senza dover né sfasciare la nave, né far ritrovare delle signorine alle prese con orinatoi, né far dormire qualcuna con i marinai. Sarà anche una scelta che sembra genderfluid, ma sulla portaerei Gerald R. Ford i bagni unificati sono fatti allo scopo di tenere i sessi separati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Bacos50

    27 Luglio 2017 - 08:08

    E lei Gurrado ha fatto installare in casa sua un paio di orinatoi per mantenere saldo il ruolo di maschio o si abbassa a farla in una comune tazza come tutti noi?

    Report

    Rispondi

  • Nambikwara

    Nambikwara

    25 Luglio 2017 - 17:05

    Aboliti, sulle navi americane, gli orinatoi. Tutti alla Erdogan?

    Report

    Rispondi

Servizi