La differenza tra religione e spiritualità spiegata con le ambulanze bovine in India

Nell'Uttar Pradesh è stato predisposto un servizio sanitario ad hoc per le vacche malate. Ma se muore tua moglie devi portartela in spalla per chilometri

La differenza tra religione e spiritualità spiegata con le ambulanze bovine in India

La religione è la credenza nel medesimo Dio che lega una persona all'altra; la spiritualità è la pratica che lega una persona a ciò che reputa sacro. Per spiegare la sottile differenza, mi servirò di due fatti di cronaca remotissimi. Essendo la vacca animale sacro, il governo dell'Uttar Pradesh (India settentrionale) ha appena predisposto un servizio di ambulanze bovine: le vacche ammalate potranno essere caricate su veicoli nuovi e assistite durante il tragitto da un veterinario e da adeguato personale paramedico. Questo servizio sanitario è supportato da un numero verde per velocizzare i soccorsi alle vacche ammalate e l'intero progetto è finanziato da una Ong.

 

Qualche tempo fa, nell'Orissa (India orientale), un uomo ha dovuto portare a spalla per chilometri e chilometri il cadavere della moglie avvolto in un telo: l'ospedale in cui la poverina era morta non aveva più ambulanze a disposizione e l'uomo era troppo povero per pagare il noleggio di un veicolo privato. L'India, mi sono detto, dev'essere un paese molto spirituale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • JeanSantilli

    JeanSantilli

    10 Maggio 2017 - 12:12

    Provo a tradurre India con Italia. Anche da noi c’è una differenza tra religione e spiritualità. Per esempio, un coletto bianco è sacro. Un camice bianco è molto sacro. Se 19 camici-coletti bianchi ne fanno di tutti i colori negli ospedali, vanno rinchiusi ai domiciliari dove possono continuare le loro sacrosante attività. Il poveraccio che dall’ospedale torna a casa con la moglie morte a spalle viene sbattuto in galera per vilipendio di cadavere.

    Report

    Rispondi

Servizi