Stefano Cingolani

Nato nel bel mezzo del secolo scorso a Recanati, è tornato alla luce in seguito a recenti scavi. Dopo tanto girovagare per giornali (L’Unità, Il Mondo, Corriere della sera, Il Riformista) e città (Milano, New York, Parigi), in cerca di stimoli e affetti, ha trovato al Foglio il rifugio agognato. Ha scritto “Le grandi famiglie del capitalismo italiano” e “Guerre di mercato”. Sopraffatto dalla colpa per non essere riuscito ad assicurare un futuro certo alla figlia maggiore e per non fare i compiti con quella minore, passa il tempo tra l’impero romano-cristiano e la terza globalizzazione (prima o poi riuscirà a spiegare entrambi?). Va al mare sul Baltico, ma vorrebbe essere sul Patna con Lord Jim o a Long Island con Jay Gatsby.

Trovati 359 risultati

Guido Rossi, borghese di lotta e di governo che criticava la finanza. Sguazzandoci
Il grande gioco della Jeep
Il ritorno del bel paese
La bolla che sbolle
Italian Psycho
Effetto Macron
Volete uscire dall'euro? Ecco l'incubo garantito nel quale piombereste
Italconsult e gli ingegneri globali
Gli illustri precedenti del salvataggio delle banche venete
Perché nell'operazione salva banche di Intesa San Paolo manca la variabile "mercato"
I giganti del supermarket
In Italia è tempo di svendite
I quattro cantoni di Padoan
Angela, l'anti Trump

Multimedia

Servizi