Salvatore Merlo

Salvatore Merlo

Milano 1982, giornalista. Cresciuto a Catania, liceo classico “Galileo” a Firenze, tre lauree a Siena e una parentesi erasmiana a Nottingham. Un tirocinio in epoca universitaria al Corriere del Mezzogiorno (redazione di Bari), ho collaborato con Radiotre, Panorama e Raiuno. Lavoro al Foglio dal 2007. Ho scritto per Mondadori "Fummo giovani soltanto allora", la vita spericolata del giovane Indro Montanelli.

Trovati 1183 risultati

Tra le Iene e la D'Urso
Un calcio a Tavecchio
Contro l'Italia del voyeurismo punitivo
Pirozzi si candida ma Berlusconi lo boccia
I diari (intimi) di Dibba
Sesso e arena. Il format unico della nuova Santa Inquisizione
Agenda Tajani: è uno, trino e ubiquo
Ostia, la politica e il trono di Spada
Reporter aggredito. La solidarietà non basta
L'allegrezza apocrifa e l'urtante estraneità d'una sequenza fotografica
Berlusconi, il nemico incredibile
Franceschini non è un politico, è una psicosi: il cattivo da retroscena
Lega senza nord
La Bankitalia che non esiste più

Multimedia

Servizi