Salvatore Merlo

Salvatore Merlo

Milano 1982, giornalista. Cresciuto a Catania, liceo classico “Galileo” a Firenze, tre lauree a Siena e una parentesi erasmiana a Nottingham. Un tirocinio in epoca universitaria al Corriere del Mezzogiorno (redazione di Bari), ho collaborato con Radiotre, Panorama e Raiuno. Lavoro al Foglio dal 2007. Ho scritto per Mondadori "Fummo giovani soltanto allora", la vita spericolata del giovane Indro Montanelli.

Trovati 1104 risultati

I nomi della segreteria, il varo di "Bob" a giugno e… un'edicola Matteo
L'Italia deve vaccinarsi contro la stregoneria grillina, ci dice Lorenzin
Bossi resta, ma nella Lega di Salvini c'è un problema che si chiama Maroni
Euro e compasso. Parla Borghi, il guru di Salvini
“La competenza è un valore, va rispettata e pagata. Non solo in Rai”
Ecco la monnezza, guaio di tutti i cialtronismi politici
Prodigi demagogici. La Camera si trasforma  in un bivacco di gitanti
I sospetti di Renzi sulle ambizioni di Sala. Prove di leadership a Milano?
Quel gioco di specchi tra Alitalia e la Rai
La commedia dell’arte e la comédie française
Politica al pascolo Rai
Renzi e Calenda: fantasie e rancori tra potere e psicopatologia politica
Mario Orfeo e i web-garzoni di Grillo, ovvero la libertà di non rispondere agli stalker
La patacca elettorale di Beppe Grillo esplode a Genova

Multimedia

Servizi