Alberto Brambilla

Alberto Brambilla

Nato a Milano il 27 settembre 1985, ha iniziato a scrivere vent'anni dopo durante gli studi di Scienze politiche. Smettere è impensabile. Una parentesi di libri, arte e politica locale con i primi post online. Poi, la passione per l'economia e gli intrecci - non sempre scontati - con la società, al limite della "freak economy". Prima di diventare praticante al Foglio nell'autunno 2012, dopo una collaborazione durata due anni, ha lavorato con Class Cnbc, Il Riformista, l'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) e il settimanale d'inchiesta L'Espresso. Ha vinto il premio giornalistico State Street Institutional Press Awards 2013 come giornalista dell'anno nella categoria "giovani talenti" con un'inchiesta sul Monte dei Paschi di Siena.

Trovati 659 risultati

Il global siamo noi
L’Europa vuole essere il nuovo polo global del G20
Lavoro, en marche! Pedagogia e pragmatismo per portare la Francia oltre la modernità
Quegli strani decessi di imprese
Basta il pretesto delle banche venete per riaccendere l'euro-rivalità
Lezioni per l’Italia dalla vendetta digitale  di Axel Springer
Così la Germania inganna la popolazione su portata e origine del terrorismo
Così la Spagna è diventata bastione della credibilità europea
Il duello tedesco-americano e nuovi dubbi esistenziali d'Europa
La goduria dell'EUROriscatto
Il manuale Giavazzi per una primavera politica d'Europa
Le lezioni preziose che Banca d’Italia ha imparato (ma non ha scritto)
Perché è nell'Eurozona di Draghi che l'Europa ha "futuro"
Dove porta la ricerca del "morto perfetto" per inquinamento d'impresa

Multimedia

Servizi