ACCEDI | REGISTRATI | INFO


Così B-XVI ha conquistato il Regno Unito

di Redazione | 20 Settembre 2010 ore 10:37

COMMENTA 0 |   | 

Con la beatificazione del cardinale John Henry Newman, Benedetto XVI ha concluso il suo viaggio nel Regno Unito, incominciato giovedì con l'incontro con la Regina e terminato ieri sera dopo avere parlato ai vescovi di Inghilterra, Scozia e Galles. Segnato da iniziale scetticismo da parte dell'opinione pubblica inglese, il viaggio del Papa si è trasformato in un successo che gli stessi media inglesi hanno riconosciuto. Ai vari incontri si è presentata più gente del previsto (impressionante il fiume umano di fedeli e non arrivati ad Hyde Park sabato pomeriggio) e gli stessi anglicani sono rimasti colpiti dalle parole del Papa. Il Foglio ha seguito il viaggio con l'inviato Paolo Rodari, che lo ha raccontato così.

Leggi Il viaggio più difficile di B-XVI

Leggi Scusi, è questo il paese antipapista?

Leggi Le Dame Inglesi del Papa

Leggi C'era più rischio a Sarajevo

Leggi Bussando alla porta di Westminster

Leggi Chi è abusato è vittima (ma non martire)

Guarda Intermezzo. Susan Boyle canta per il Papa (Glasgow)

Guarda Intermezzo II. Susan Boyle sviene per il Papa (Glasgow)

Leggi Tanto clamore per nulla (o quasi)

Leggi Se segui Newman c'è "un prezzo da pagare"

Leggi Newman precursore del Concilio? Non proprio

Leggi Un'omelia senza coscienza

Leggi Anche Tolkien dal Papa

Leggi L'ecumensimo è un ritorno (a Roma)

© FOGLIO QUOTIDIANO


 | 

comments powered by Disqus