Speciale online flash 14:55

"Mi danno del comunista, ma io parlo del Vangelo"

"Due mesi fa ho sentito che una persona ha detto che 'questo Papa è comunista!'. No, l'atteggiamento verso i poveri è la bandiera del Vangelo, non del comunismo". Così Papa Francesco ha parlato della povertà in un colloquio con alcuni ragazzi giunti a Roma del Belgio il 31 marzo scorso. La conversazione è stata trasmessa ieri sera dalla tv fiamminga Vrt. "Io credo che i poveri siano al centro dell'annuncio di Gesù. Basta leggerlo".

"Mi danno del comunista, ma io parlo del Vangelo"

"Due mesi fa ho sentito che una persona ha detto che 'questo Papa è comunista!'. No, l'atteggiamento verso i poveri è la bandiera del Vangelo, non del comunismo". Così Papa Francesco ha parlato della povertà in un colloquio con alcuni ragazzi giunti a Roma del Belgio il 31 marzo scorso. La conversazione è stata trasmessa ieri sera dalla tv fiamminga Vrt. "Io credo che i poveri siano al centro dell'annuncio di Gesù. Basta leggerlo. Il problema è che a volte questo atteggiamento verso i poveri è stato ideologizzato", ha aggiunto il Pontefice, che ha poi ricordato alcuni fatti risalenti al suo passato: "Sono stato nominato superiore molto giovane, e ho fatto tanti sbagli con l'autoritarismo. Ero troppo autoritario a 36 anni. Poi ho imparato che si deve dialogare, si deve sentire cosa pensano gli altri. Ma non è stato imparato una volta per sempre, è lunga la strada".

[**Video_box_2**]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi