Speciale online flash 16:18

In Olanda Wilders vince, ma la Ue urla all’islamofobia

Il leader degli euroscettici olandesi, Geert Wilders, è dato favorito alle prossime elezioni europee, e intanto va forte a quelle amministrative (il suo Pvv è primo partito ad Almere e secondo all’Aia). Ma tutti quei “cafoni” di olandesi che hanno votato per l’uomo più sotto scorta e minacciato dei Paesi Bassi hanno incontrato il biasimo del presidente del Parlamento europeo, Martyn Schulz, che ha puntato il suo dito contro l’“islamofobia”. Wilders è un polemista nato, non un legislatore o un dirigente esecutivo. La sua specialità è sollevare un allarme su problemi che tutti gli altri ignorerebbero.

Leggi anche Meotti Parla Wilders l'uomo più odiato e più amato d'Olanda Meotti La povera meravigliosa Olanda Meotti Il Ground Zero dell'Olanda

In Olanda Wilders vince, ma la Ue urla all’islamofobia

Il leader degli euroscettici olandesi, Geert Wilders, è dato favorito alle prossime elezioni europee, e intanto va forte a quelle amministrative (il suo Pvv è primo partito ad Almere e secondo all’Aia). Ma tutti quei “cafoni” di olandesi che hanno votato per l’uomo più sotto scorta e minacciato dei Paesi Bassi hanno incontrato il biasimo del presidente del Parlamento europeo, Martyn Schulz, che ha puntato il suo dito contro l’“islamofobia”. Wilders è un polemista nato, non un legislatore o un dirigente esecutivo. La sua specialità è sollevare un allarme su problemi che tutti gli altri ignorerebbero. Bruxelles, infatti, il cuore di quel “problema”, ha risposto all’allarme negando l’esistenza di qualsiasi problema. Non si combatte il fanatismo islamista con il nichilismo della tolleranza indifferente. E’ la stessa Unione Europea dove nel 2008 è caduta la protezione attorno ad Ayaan Hirsi Ali, l’altra icona il cui nome, assieme a quello di Wilders, era inciso sul petto del regista Theo van Gogh. Soltanto 144 europarlamentari su 782 votarono per rinnovare la scorta alla dissidente somalo-olandese. Chissà se Martyn Schulz, che oggi fa la morale a Wilders, era fra quelli.

Leggi anche Meotti Parla Wilders l'uomo più odiato e più amato d'Olanda Meotti La povera meravigliosa Olanda Meotti Il Ground Zero dell'Olanda

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi