L’abbraccio di Osborne alla middle class

L’ultimo budget presentato ieri dal governo inglese, il budget pre-elettorale per essere precisi ché nel 2015 si vota, è stato pensato per i risparmiatori e per i pensionati. Lo diceva il popolarissimo Sun alla vigilia: la middle class, per una volta, signore e signori, potrà avere qualche gioia. Il cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, ha presentato le previsioni economiche più rosee da quando è scoppiata la crisi finanziaria nel 2007: per quest’anno la crescita è fissata al 2,7 per cento. Il prossimo anno l’economia britannica sarà ancora più grande di com’era sei anni fa, prima del collasso. “Il messaggio di questo budget – ha detto Osborne – è: ve lo siete guadagnato; avete risparmiato, e il governo è dalla vostra parte. Che abbiate un medio o basso reddito, che abbiate risparmiato sulla casa, sulla famiglia o sulla pensione, sosteniamo un Regno Unito che risparmia”.

L’abbraccio di Osborne alla middle class

L’ultimo budget presentato ieri dal governo inglese, il budget pre-elettorale per essere precisi ché nel 2015 si vota, è stato pensato per i risparmiatori e per i pensionati. Lo diceva il popolarissimo Sun alla vigilia: la middle class, per una volta, signore e signori, potrà avere qualche gioia. Il cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, ha presentato le previsioni economiche più rosee da quando è scoppiata la crisi finanziaria nel 2007: per quest’anno la crescita è fissata al 2,7 per cento. Il prossimo anno l’economia britannica sarà ancora più grande di com’era sei anni fa, prima del collasso. “Il messaggio di questo budget – ha detto Osborne – è: ve lo siete guadagnato; avete risparmiato, e il governo è dalla vostra parte. Che abbiate un medio o basso reddito, che abbiate risparmiato sulla casa, sulla famiglia o sulla pensione, sosteniamo un Regno Unito che risparmia”. Secondo il Financial Times le proposte sulla pensione sono rivoluzionarie, con un alleggerimento fiscale che permette una maggiore libertà di fare quel che si vuole con le pensioni (“genuino liberalismo”, scrive il Guardian, ma attenzione a fare bene i calcoli, dicono gli esperti): non si vedeva un cambiamento così del mercato pensionistico dal 1921. Allo stesso tempo le tasse sui risparmi sono state ridotte – è stata introdotta una “super Isa” (Individual Savings Account: permette di risparmiare senza pagarci sopra le tasse, fino a un tetto determinato) molto più generosa – e sono state aumentate le detrazioni per chi guadagna fino a 100 mila sterline l’anno. E proprio per far piacere ai lettori del Sun, come scrive lo Spectator celebrando le misure per i “blue collar”, le tasse sul Bingo sono state diminuite, le imposte sul sidro e sul whiskey scozzese congelate ed è stato eliminato il piano per far alzare progressivamente le tasse sulla benzina.
I laburisti, tramortiti, hanno detto che non si potranno fare molte delle cose promesse, perché il costo della vita – questo è il loro mantra – è aumentato troppo, non si vedranno gli effetti di questi piccoli sollievi fiscali. Ma Osborne pensa soltanto al voto del 2015, e ormai non fa nulla che non abbia un obiettivo elettorale preciso: recuperare il “grey vote” che farà vincere i Tory.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi