Speciale online flash 12:28

"Che l'avvicinamento al Signore sia sincero". La conversione secondo Francesco

La Quaresima è il tempo della conversione, ha detto Papa Francesco nella consueta omelia mattutina a Santa Marta. L'importante, però, è che l'avvicinamento al Signore sia sincero, e non camuffato dall'ipocrisia: "Cosa fanno gli ipocriti? Si truccano, si truccano da buoni. Fanno faccia di immaginetta, pregano guardando al cielo, facendosi vedere, si sentono più giusti degli altri, disprezzano gli altri.

Leggi anche Matzuzzi Marx e Müller in disaccordo, ma i vescovi tedeschi ubbidiranno al Papa Exitu Vivere un lampo di vita. Appunti per una sceneggiatura caffarriana

"Che l'avvicinamento al Signore sia sincero". La conversione secondo Francesco

La Quaresima è il tempo della conversione, ha detto Papa Francesco nella consueta omelia mattutina a Santa Marta. L'importante, però, è che l'avvicinamento al Signore sia sincero, e non camuffato dall'ipocrisia: "Cosa fanno gli ipocriti? Si truccano, si truccano da buoni. Fanno faccia di immaginetta, pregano guardando al cielo, facendosi vedere, si sentono più giusti degli altri, disprezzano gli altri. Dicono 'io sono molto cattolico, perché mio zio è stato un grande benefattore la mia famiglia è questa e io sono... ho imparato... ho conosciuto il vescovo tale, il cardinale tale, il padre tale. Si sentono migliori degli altri". E questa, ha detto il Papa, "è l'ipocrisia". Gli ipocriti, ha aggiunto Francesco, "non sanno avere cura del prossimo, perché sono tanto pieni di se stessi che sono ciechi per guardare gli altri".

Leggi anche Matzuzzi Marx e Müller in disaccordo, ma i vescovi tedeschi ubbidiranno al Papa Exitu Vivere un lampo di vita. Appunti per una sceneggiatura caffarriana

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi