Speciale online flash 17:04

KASPER vs FOGLIO

"Va bene. Vogliamo un dibattito. Non vogliamo una Chiesa che dorme, vogliamo una Chiesa vivace. Ma quello che ha fatto un quotidiano italiano, cioè pubblicare la mia relazione senza autorizzazione, è contro la legge. Secondo me, in questo modo hanno sabotato la volontà del Papa. Loro vogliono chiudere la discussione, mentre il Papa vuole una discussione aperta". La discussione sul tema continuerà, ha ricordato Kasper, "nel Sinodo. E dipenderà dal Sinodo e dal Papa, il risultato. Io ho fatto una proposta, come mi ha richiesto di fare il Papa, e si vedrà come procederà la discussione, nei prossimi due anni".

KASPER vs FOGLIO

"Va bene. Vogliamo un dibattito. Non vogliamo una Chiesa che dorme, vogliamo una Chiesa vivace. Ma quello che ha fatto un quotidiano italiano, cioè pubblicare la mia relazione senza autorizzazione, è contro la legge. Secondo me, in questo modo hanno sabotato la volontà del Papa. Loro vogliono chiudere la discussione, mentre il Papa vuole una discussione aperta". La discussione sul tema continuerà, ha ricordato Kasper, "nel Sinodo. E dipenderà dal Sinodo e dal Papa, il risultato. Io ho fatto una proposta, come mi ha richiesto di fare il Papa, e si vedrà come procederà la discussione, nei prossimi due anni".

"La felicità degli uomini dipende anche dalla vita familiare", ha ricordato Kasper nell'intervista, rivelando che la sua prudente e graduale apertura alla riammissione dei divorziati risposati alla comunione è nella linea di Sant'Alfonso de' Liguori e di San Tommaso d'Aquino. "Quindi - ha osservato - mi trovo in buona compagnia, con la mia proposta. Non è contro la morale, non è contro la dottrina ma piuttosto a favore di un'applicazione realistica della dottrina alla situazione attuale della grande maggioranza degli uomini, e per contribuire alla felicità delle persone".

"Non parlerei - continua - di una rivoluzione, quanto piuttosto di un approfondimento e di uno sviluppo, perché la dottrina della Chiesa é un fiume che si sviluppa e così anche la dottrina sul matrimonio si é sviluppata".

"Penso - ha concluso – che questo attuale sia un passo simile a quello del Concilio, dove c'erano posizioni della Curia Romana contro l'ecumenismo e contro la libertà religiosa; il Concilio ha conservato la dottrina vincolante, e anche io voglio conservare la dottrina vincolante, ma ha trovato una via per superare quelle questioni e ha trovato una via d'uscita. Ed è quella che anche noi dobbiamo trovare, oggi".

Commento di Giuliano Ferrara:

“Se pubblicare un testo teologico della chiesa che vuole discutere ‘è contro la legge’, come dice Sua Eminenza Reverendissima Kasper cardinale Walter, vuol dire che la lettera (la legge) uccide e lo spirito dà vita”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi