Speciale online flash 19:50

Era meglio sparire da piccoli. Fini e la storia che si ripete

Gianfranco Fini che fa appello alla storia per rinfacciare Karl Marx ai suoi ex, attuali Fratelli d’Italia, rivela nel suo profilo, una storia tutta particolare. Precisamente un capitolo di psico-patologia applicata alla politica (in pensione). Mi spiego. In una dichiarazione che leggo sull’Huffington Post l’ex leader di Alleanza Nazionale, nonché erede di tutta una vicenda esistenziale morta a Fiuggi, lamenta la scelta del partito di Giorgia Meloni: quella di tornare domani e dopodomani nell’amena località termale per fare il congresso.

Era meglio sparire da piccoli. Fini e la storia che si ripete

Gianfranco Fini che fa appello alla storia per rinfacciare Karl Marx ai suoi ex, attuali Fratelli d’Italia, rivela nel suo profilo, una storia tutta particolare. Precisamente un capitolo di psico-patologia applicata alla politica (in pensione). Mi spiego. In una dichiarazione che leggo sull’Huffington Post l’ex leader di Alleanza Nazionale, nonché erede di tutta una vicenda esistenziale morta a Fiuggi, lamenta la scelta del partito di Giorgia Meloni: quella di tornare domani e dopodomani nell’amena località termale per fare il congresso. Fini ci rimugina ed evoca per i suoi ex, la “farsa”. Ed è la famosa storia che si ripete. E’ quella che da tragedia, nella replica, diventa poi commedia.

Proprio un capitolo di psico-patos, questo di Fini. In fondo dovrebbe essere grato a questi buontemponi del 4%, la famosa soglia di sopravvivenza delle liste elettorali. Non fosse stata per questa scampagnata, Fini –oggi – non avrebbe potuto godersi i riflettori da capocomico e svelare definitivamente l’esito dello spettacolo. Giusto la sua morale. Perché la favola, visti i risultati, insegna una sola cosa: era meglio sparire da piccoli. Marx permettendo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi