L’ultima trovata di Emma

Un giorno nei corsi di studi diplomatici e nei master in politica internazionale il caso dei due Marò imprigionati in India sarà studiato come esempio di tutto quello che non dovrebbe essere fatto durante una crisi diplomatica. Nella partita che da due anni si gioca sulle vite di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone l’Italia non ha azzeccato molte mosse, e buona parte degli errori è dovuta all’improvvisazione di chi ha gestito il caso – e all’irrilevanza politica.

L’ultima trovata di Emma

Un giorno nei corsi di studi diplomatici e nei master in politica internazionale il caso dei due Marò imprigionati in India sarà studiato come esempio di tutto quello che non dovrebbe essere fatto durante una crisi diplomatica. Nella partita che da due anni si gioca sulle vite di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone l’Italia non ha azzeccato molte mosse, e buona parte degli errori è dovuta all’improvvisazione di chi ha gestito il caso – e all’irrilevanza politica. L’ultima umiliazione per l’Italia è arrivata ieri, con un altro rinvio, il ventiseiesimo, dell’udienza che dovrebbe decidere se attribuire ai nostri Marò i capi di accusa di terrorismo in mare e pirateria. La buona notizia è che questa volta, dopo tante sberle, una reazione da parte italiana c’è stata. La cattiva è che la reazione è giunta perlomeno in ritardo. Il ministro degli Esteri, Emma Bonino, ha richiamato in patria l’ambasciatore a Nuova Delhi, Daniele Mancini, per consultazioni.

Troppo poco, troppo tardi. Le occasioni per mostrarsi duri nella trattativa, per muovere con sapienza le pedine della nostra diplomazia, ci sono state e ce le siamo lasciate sfuggire una a una. Il governo di cui Bonino faceva parte è caduto e, anche se le voci di una riconferma per il ministro degli Esteri sono insistenti, c’è il rischio che i negoziatori indiani si trovino ad avere a che fare con un terzo titolare della Farnesina nel giro di appena due anni. Oggi a Nuova Delhi, dove il governo è diviso sul destino dei due Marò nonostante la faccia ostile, si ride delle fragili minacce degli ancor più fragili governi italiani, e delle iniziative dei loro ministri che arrivano sempre nel momento meno opportuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi