Jungleland

Ci sono dipendenze da cui non si può uscire

Ci sono dipendenze da cui non si può uscire (ma adesso basta parlare di amatriciana) e muri che sembrano incrollabili e invece no. Se gli antiproibizionisti contestano Pannella allora vale tutto.

di Pierluigi Pardo

Ci sono dipendenze da cui non si può uscire (ma adesso basta parlare di amatriciana) e muri che sembrano incrollabili e invece no. 
Se gli antiproibizionisti contestano Pannella allora vale tutto. Può succedere anche che un virilissimo giocatore Nfl, Michael Sam, faccia coming out (sì, sono gay, ha urlato) o che calciatori (ricchi) piangano, proprio lì, davanti a tutti, senza autocontrollo. Evviva.
Hernanes per amore della Lazio, Balotelli per un certo mix di motivi.
Quanto sia Fico essere padre lo dirà il tempo. Intanto Mario è riuscito nell’impresa prodigiosa di diventarlo e dopo dieci minuti Pia aveva già un anno e mezzo. Fenomeno. La prima nascita via Twitter della storia ostetrica italiana. Mediatico, divisivo, controverso, il 45.
Se fa le risse gli tirano le pietre, se lacrima come un vitello, pure. Ma soprattutto, si ha diritto di piangere davanti a tutti anche se guidi la Ferrari e hai l’album delle strafighe quasi completato? Seguirà dibattito.
 Come su Woody, del resto. Le presunte porcate private possono squalificare il suo cinema? E Maradona, allora? Dobbiamo chiedere a Equitalia il permesso per amarlo? E Polanski, parliamo dell’artista o dell’uomo? Cerchiamo il battito d’ali o la sicurezza? Il sesso potente contro il muro o gli abbracci romantici nelle notti di mal di testa e Damien Rice? Both.
 Se poi perdiamo tempo ancora a vedere un quarantenne col cognome tedesco sullo slittino, allora vuol dire un po’ di cose: primo, siamo vivi, secondo non abbiamo un cazzo da fare. Terzo, le Olimpiadi sono Madeleine. Per me Lake Placid è la prima prodigiosa tv a colori (marca ITT, naturlich), la sigla dell’Eurovisione, casa di mia nonna, l’odore degli anni di piombo. Ma più di ogni altra cosa un inconfondibile profumo di limone sull’insalata e certe filastrocche venete che ora non so più.

di Pierluigi Pardo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi