Perché la maggioranza chiede a Letta "una verifica di governo"

"Tutte le forze politiche di maggioranza hanno ribadito forte coesione intorno all'esecutivo ma hanno sottolineato la necessità e l'urgenza che il presidente Letta chiuda la verifica di governo". Lo ha detto il capogruppo dei Popolari per l'Italia alla Camera, Lorenzo Dellai. al termine della riunione di questa mattina a Palazzo Chigi tra il premier e i capigruppo di maggioranza sulla questione dei decreti in scadenza all'esame del  Parlamento.

Leggi anche Cerasa Renzi e le elezioni per sopravvivere alla rinascita del Cav.

Perché la maggioranza chiede a Letta "una verifica di governo"

"Tutte le forze politiche di maggioranza hanno ribadito forte coesione intorno all'esecutivo ma hanno sottolineato la necessità e l'urgenza che il presidente Letta chiuda la verifica di governo". Lo ha detto il capogruppo dei Popolari per l'Italia alla Camera, Lorenzo Dellai. al termine della riunione di questa mattina a Palazzo Chigi tra il premier e i capigruppo di maggioranza sulla questione dei decreti in scadenza all'esame del  Parlamento. "Da parte nostra – ha proseguito Dellai nelle sue dichiarazioni – si è detto: benissimo ci concentriamo su questi decreti, sarà un febbraio impegnativo, ma nel contempo è urgente che il governo chiuda questa fase di verifica o di rilancio". Sulla questione dei decreti, Dellai ha chiarito: "La maggioranza concorda con il richiamo fatto dalla presidente Boldrini, ritiene però che per ottenere il risultato di ridurre il numero di decreti è importante che i regolamenti parlamentari prevedano un modo diverso di discussione e approvazione dei provvedimenti con regole a garanzia del governo e delle opposizioni".

All'incontro con i capigruppo dei partiti di maggioranza di Camera e Senato iniziato questa mattina a Palazzo Chigi e durato all'incirca un'ora, oltre al presidente del Consiglio Enrico Letta c'era anche il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini. Al centro del vertice, una serie di considerazioni legate al calendario parlamentare, con particolare riferimento ai nove decreti legge che attendono di essere convertiti. Una scadenza impellente, considerando anche che la prossima settimana la Camera sarà impegnata nell'esame della legge elettorale.

Leggi anche Cerasa Renzi e le elezioni per sopravvivere alla rinascita del Cav.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi