Pettinare il bue muschiato

Stacchiamoci dalla politica, di tanto in tanto

Pettinare il bue muschiato

Pierluigi Bersani (fot LaPresse)

Poi stacchiamoci dalla politica, di tanto in tanto. Documentario sul bue muschiato, National Geographic, visto ieri, dire magnifico è poco. Intanto bue, lo chiamano, e appartiene invece alla famiglia delle capre. Non è cambiato di una virgola da due milioni di anni, si è ridotto drasticamente di numero, ne resterà un’ottantina sì e no, non è aggressivo, ma se gli piglia la corsa va alla cieca travolgendo la qualunque. L’osso frontale fa impressione per quanto è spesso, lui dondola il testone quando si eccita, poi scatta dritto, ammollando al rivale capocciate tali che nella valle sentono il frastuono a due chilometri addirittura. Resta perfettamente immobile per giorni e giorni, il bue muschiato, passa anzi nell’immobilità la maggior parte della vita, al fine di conservare energia in una posizione che gli scienziati hanno definito “ibernazione in piedi”. Non origina da Bettola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fabriziocelliforli

    05 Settembre 2017 - 19:07

    la miglior crittografia mnemonica discorsiva (genere inesistente in enigmistica classica) se si considera l'articolo in generale; definizione da Cruciperes l'ultima frase.

    Report

    Rispondi

Servizi