Cosa dovrebbe fare Israele per non essere d'ostacolo alla pace

Dai metal detector alle alture del Golan

Cosa dovrebbe fare Israele per non essere d'ostacolo alla pace

Gerusalemme, i controlli di sicurezza per accedere alla città vecchia (LaPresse)

Risulterebbe universalmente apprezzabile se Israele rinunciasse ai metal detector piazzati sul Monte del Tempio. Ma non solo a quelli: anche se lasciasse la Cisgiordania come già fece con Gaza, ovviamente Gerusalemme, poi le alture del Golan, se abbattesse, più terrorismo o meno che la misura potesse comportare, quel maledetto muro, se si ritirasse da tutti gli insediamenti, se accettasse, senza discutere oltre, la costituzione di uno stato palestinese e se rinunciasse infine a tutti i contenziosi che costituiscono, obiettivamente, un ostacolo alla pace. Perché si potrebbe in questo modo dire, degli ebrei, che sempre nazisti restano, ma per di più coglioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giantrombetta

    25 Luglio 2017 - 09:09

    Mi e' fortunatamente capitato lo scorso dicembre di dover passare con mia moglie e gli amici sotto il metal detector per entrare in un mercatino di Natale in un meraviglioso paesino dell'Alsazia. Una piccola rotturna di coglioni sopportata con gioia, in quanto protettiva della sicurezza di tutti, da migliaia di visitatori, presumo di diversi orientamenti politici e religiosi. Tra le bancherelle del mercatino, poi, si aggiravano militari bene armati, ma alcuno trovava la loro presenza un ostacolo a gustare gioiosamente calici di vino caldo.

    Report

    Rispondi

Servizi